Uno studio della Ohio University ha dimostrato che gran parte della forza dei muscoli proviene dalla nostra testa che ne controlla i movimenti, e per rinforzarli basterebbe l’immaginazione

Generalmente siamo portati a pensare che la forza dei muscoli dipenda dalla loro dimensione, da quanto li usiamo, o in che modo.

Ma in realtà buona parte della loro forza è nella nostra testa.

Lo ha dimostrato uno studio portato avanti da Brian Clark, ricercatore della Ohio University, e riportato sul Journal of Neurophysiology.

L’attività cerebrale, infatti, avrebbe un ruolo molto importante, riuscendo a comandare i movimenti dei muscoli.

In poche parole, per rinforzare i fasci muscolari, basta la forza dell’immaginazione.

L’ attività delle aree del cervello, se stimolate nel modo giusto, riescono a controllare i movimenti di un braccio anche se bloccato dal gesso, in questo modo i muscoli del braccio acquisiranno forza senza compiere nessun tipo di esercizio.

È proprio questo l’esperimento del ricercatore Clark. Ha chiesto quindi a un gruppo di persone di portare un gesso al braccio per 4 settimane, indicando solo a metà di loro di svolgere per 5 giorni a settimana alcuni esercizi solo con l’immaginazione, ossia immaginare di flettere ripetutamente il braccio, obbligato a stare fermo dal gesso.

Al termine del periodo stabilito ha potuto poi notare che chi non avesse usato la testa per esercitare i muscoli aveva perso ben il 45% della forza muscolare che aveva inizialmente.

Al contrario, coloro che hanno immaginato di fletterlo più volte a settimana ne hanno perso solo il 25%.

L’esperimento si può quindi ritenere riuscito, e d’ora in avanti potrà tornare utile a chi è costretto purtroppo a tenere il gesso per molto tempo.