rumeno

Arrestato per tentato omicidio un rumeno di 33 anni, Constantin Ionita, mentre vagava per le vie di Vigevano dopo aver accoltellato la compagna 31enne, anche lei rumena, a seguito di una violenta lite. La rabbia di Constantin è scoppiata nel sabato pomeriggio, alle 15:30, quando rientrando a casa ha trovato la giovane compagna con un altro uomo ferendola con un coltello da cucina dalla lama di 16 centimetri. Già da tempo la loro relazione, giunta al nono anno, aveva preso una piega sbagliata, tanto che la donna aveva denunciato proprio nei giorni scorsi episodi di violenza subiti all’interno dell’abitazione. La donna è stata subito portata in ospedale da alcuni parenti e giudicata guaribile in 30 giorni con una ferita all’emitorace destro e frattura di una costola. Inutili i tentativi di difesa dell’uomo con cui era stata trovata e della sorella contro la furia per gelosia del rumeno. Dopo l’accaduto è fuggito a piedi, ma subito rintracciato dai carabinieri nelle vie del paese. Adesso si trova rinchiuso nel carcere di Pavia in attesa di essere interrogato.