Una storia a lieto fine quella di Sharista Giles, una ventenne americana vittima di in incidente stradale mentre era incinta. La ragazza dopo 5 mesi di coma si è risvegliata improvvisamente scoprendo di essere diventata mamma

sharista giles

Dopo 5 mesi di coma una ventenne americana, Sharista Giles, si è risvegliata scoprendo di essere diventata mamma. È una storia dal finale sorprendente quella della ragazza originaria di Sweetwater, in Tennessee, rimasta vittima di un incidente stradale a dicembre mentre era in stato interessante. Da quanto riferito i medici avevano escluso la possibilità che Sharista si potesse risvegliare, così a gennaio avevano deciso di far nascere il bambino che portava in grembo. Il piccolo dopo il cesareo pesava solamente 800 grammi ma nel corso dei mesi si è fortificato raggiungendo i 3 kg. La famiglia non si era tuttavia sentita di dargli ancora un nome con la speranza di un miracolo che strappasse la ragazza dal coma. E così è stato. Mercoledì Sharista ha infatti riaperto improvvisamente gli occhi, rispondendo alle carezze dei familiari che le stringevano la mano. “I dottori ci avevano detto che non c’era niente da fare. Non ci speravano più. Ma noi non abbiamo mollato”, ha detto la zia della ragazza, Beverly Giles.

Sharista ha poi visto per la prima volta il figlio in una foto che le ha mostrato il padre. “L’ha seguita con gli occhi” ha raccontato Beverly. “Quando si è voltato per appenderla alla parete, lei ha provato a girare la testa, cercando di rivedere quell’immagine”, ha continuato. Dopo il ‘miracolo’ adesso la speranza è che mamma e figlio, ancora in terapia intensiva neonatale, possano tornare presto a casa.