La notizia la lancia la Cnn, ma la stessa Presidenza americana riferisce che non è nulla di nuovo, e che si tratta di libere congetture su attività preoccupanti ma già rese note lo scorso ottobre

Casa Bianca

Hacker russi hanno violato la rete di computer della Casa Bianca. Sono riusciti dunque ad accedere a tutti i dati riservati come l’agenda in tempo reale del presidente Barack Obama. A dare la notizia è la Cnn secondo cui, nonostante questi non siano dati classificati, sono “elementi delicati e che qualsiasi agenzia di spionaggio straniere pagherebbe a peso d’oro pur di averli”. Dalla Cnn si evince che: “l’Fbi ed il Secret Service, gli agenti a protezione del presidente, e le altre agenzie di intelligence Usa sono tutte coinvolte nelle indagini in quello che considerano il più grave e sofisticato attacco cibernetico mai lanciato contro il governo degli Stati Uniti”.

Gli stessi hacker russi che erano entrati nella rete del dipartimento di Stato nei scorsi mesi tornano quindi in azione, ma a non credere alla notizia che abbiano violato la rete di computer della Casa Bianca è Ben Rhodes, n.2 del Consiglio per la Sicurezza Nazionale alla dimora del presidente americano, che ha smentito quindi quanto sostenuto dalla Cnn e spiegato che gli hacker non sono riusciti a raggiungere parti classificate della rete. La stessa Presidenza americana riferisce che la notizia “non svela nuovi incidenti”, ma si tratta solo di libere congetture su “attività preoccupanti ma già rese note lo scorso ottobre”.

Gli autori di questa violazione sono stati tuttavia rintracciati, nonostante abbiano nascosto le loro tracce facendo rimbalzare i dati e le connessioni in tutto il mondo. Quindi tramite codici di funzionamento dei loro sistemi ed altri segnali si è scoperto che si tratta di hacker alla diretta dipendenza del governo russo. Dalla Cnn riportano ancora che questi hacker sono stati estremamente abili tanto che il sistema del dipartimento di Stato, tramite il quale poi sono riusciti ad accedere alla rete della Presidenza, è stato di fatto di loro proprietà per mesi, e non è ancora certo se siano stati sradicati dalla rete di Foggy Bottom.