teresa e salvatore

Oggi è stato trasmesso l’attesissimo viaggio di Teresa e Salvatore, uno dei viaggi forse meno riusciti sino ad oggi, a causa delle loro tante litigate. Nulla di non rimediabile però. La dolcezza di Salvatore alla fine ha prevalso sull’orgoglio e adesso sono più felici che mai. Prima di partire per Budapest i due siciliani hanno conosciuto le rispettive famiglie. Prima sono stati a casa del fratello di Teresa, dove Salvatore ha potuto conoscere anche la mamma, e poi hanno pranzato con tutti i parenti di lui. La prima litigata tra i due avviene quando Salvatore stuzzica Teresa leggendole una lettera di un’ammiratrice. Teresa, gelosissima, non ci mette molto ad infuriarsi. Ma poi tutto passa. Inizia così il loro primo viaggio insieme, con meta Budapest. Le immagini mostrano il loro arrivo in città, il loro albergo e la loro stanza. Mangiano al ristorante, passeggiano sulle rive del Danubio, dove iniziano a cadere fiocchi di neve rendendo la città ancora più romantica. Apparentemente tutto sembra tranquillo. Ma poi il nuovo dramma di Teresa che accusa Salvatore di aver guardato fuori altre ragazze e di mancarle di rispetto. “Tu il fico lo vai a fare a casa tua! Non con me”, gli urla uscendo da sola sotto la neve. Salvatore si sfoga con le telecamere dicendo che lei vuole condizionargli la vita e che non glielo permetterà. Lei torna in stanza da lui, dove si stava riposando. E non contenta continua a litigare: “A dormi pure?” , e lui: “Tu non sei normale. Pure a casa mia hai fatto così”. Lei furibonda va via, ma Salvatore, passata l’arrabbiatura, la cerca per tutto l’hotel e la riporta in stanza in braccio, dove fanno pace. Poi passeggiata, tappa alle terme con vista panoramica, parlano di una possibile convivenza. Tutto molto bello. Ma il giorno dopo? Si ricomincia a suon di litigi, urla e pianti. Salvatore, che con lei è dolcissimo, vorrebbe essere ricambiato allo stesso modo e la accusa di essere distante e poco affettuosa. Lei gli urla: “Sono fatta così. Sono come un muro. Io l’affetto non l’ho mai ricevuto”. Lui vuole farle capire quanto possa essere importante l’affetto un domani, coi figli, che dovrebbe cominciare a lasciarsi andare di più, ma lei non accetta le sue “lezioni di vita”. Lui si offende e va via. “Basta penserò solo a me stesso…Non ho bisogno di una così”, e cambia camera d’albergo. Lei riflette un po’, gli prende un pensierino in gioielleria e va nelle loro stanza, ma non lo trova. In un primo momento lui non vuole saperne niente, poi va da lei che è ancora in lacrime e le dice che non vuole vederla piangere. “Voglio proteggerti, farti stare bene” le sussurra. E così fanno pace. Salvatore apre la scatolina col regalo, una collanina, e insieme leggono la lettera che gli aveva scritto Teresa. Commosso le dice che è la donna che sognava da sempre. E i due piccioncini si chiudono in camera con la speranza di non litigare più. Se ci riescono!