La legge non riguarda però le coppie eterosessuali. Scalfarotto: “Gli etero hanno già la loro unione civile: è il matrimonio. Gli omosessuali no”

Renzi

Matteo Renzi ha deciso. Approverà la legge sulle unioni civili prima dell’estate, e se fa in tempo prima delle elezioni regionali di maggio. Lo dice il premier stesso nel corso della riunione con i parlamentari Pd al Nazareno sui diritti civili per accelerare l’iter legislativo del ddl Cirinnà. “La legge sulle unioni civili va fatta entro l’estate, prima delle regionali; non faremo un’altra campagna elettorale parlandone al futuro”, ha detto. Si tratta di un via libero però solo per le coppie gay, mentre sarà stralciata la parte che riguarda le coppie eterosessuali. “Gli etero hanno già la loro unione civile: è il matrimonio. Gli omosessuali no” ha difeso questa scelta il sottosegretario alle Riforme costituzionali Ivan Scalfarotto. “Sulle coppie etero c’è un equivoco. In tutto il mondo la regolamentazione delle coppie civili serve a porre rimedio a una discriminazione, quella che nega alle coppie gay la possibilità di vedersi riconosciuti dei diritti che le persone sposate hanno. Confondere le unioni civili con le coppie di fatto è come confondere pere e mele. Gli eterosessuali che non vogliono regolamentare la loro relazione sono tutta un’altra questione rispetto alle unioni civili, ha aggiunto Scalfarotto.

Tale decisione però è destinata ad avere spaccature anche interne e continue critiche, soprattutto dei cattolici dem, che non vedono di buon occhio la stepchild adoption, ossia la possibilità dell’adozione interna alla coppia del figlio biologico di uno dei due componenti, e rischia di essere guardata un domani come “discriminatoria” nei confronti degli etero.

Il premier durante la riunione avrebbe fatto anche riferimento alla necessità di una grande operazione educativa per sradicare i fenomeni di omofobia che colpiscono continuamente i giovani omosessuali. La legge Scalfarotto sull’omofobia approvata alla Camera nell’estate 2013 è però ancora ferma al Senato.
Il Pd è comunque compatto sulla questione, e Renzi ribadisce che verrà approvata la legge entro l’inizio dell’estate. “Vorrei che fosse chiaro che chi governa ha l’ambizione di modernizzare il paese e che il paese si modernizza anche così’” ha concluso Scalfarotto.