Uno studio californiano su oltre 63 mila persone ha indagato sulle reazioni di uomini e donne davanti ai tradimenti del partner. È risultato che l’uomo è più geloso di quelli sessuali, mentre la donna di quelli emotivi

gelosia

Da sempre gli uomini si sentono offesi e punti nell’orgoglio dai tradimenti sessuali, mentre le donne da quelli platonici. Ma adesso è stata misurata la diversità delle reazioni maschili e femminili all’infedeltà. A svolgere la più grande indagine mai fatta su questa tematica sono stati dei ricercatori della Chapman University, in California. Sono addirittura stati coinvolti più di 63 mila persone dai 18 ai 65 anni.
Secondo i dati, il 54% degli uomini si è dichiarato più sconvolto dalle infedeltà fisiche contro il 35% delle donne. Per quanto riguarda i tradimenti che implicano sentimenti reali per un altro partner i dati sono invece capovolti. A mettere in crisi è anche l’amico o l’amica del cuore del proprio partner: le donne con un pieno 65% sarebbero più gelose rispetto agli uomini (46%) riguardo a questa ‘problematica’. Si nota anche che, bisessuali, sia uomini che donne, e gay e lesbiche hanno dato risposte sostanzialmente sovrapponibili. I ricercatori, giustificando l’importanza del loro studio, hanno affermato quanto sia necessario capire i diversi meccanismi della gelosia nei due sessi, e da cosa viene particolarmente sollecitata, visto il fatto che potrebbe indurre a comportamenti molto violenti. Lo studio ricorda che agli uomini è sempre stato insegnato di essere virili e mascolini, e un tradimento sessuale metterebbe in dubbio la loro ‘potenza’ mandandoli spesso fuori di testa. Al contrario le donne, più sensibili, sono cresciute con la mentalità di portare avanti le relazioni in termini per lo più affettivi ed amorevoli, e quindi non possono che sentirsi più offese da un tradimento emotivo. Non sono influenti invece per le diverse tipologie di tradimento, il livello economico, tipo e durata delle relazioni, avere o non avere figli, il passato sentimentale e l’età. Con l’unica eccezione per i giovanissimi, sia maschi che femmine, che sostengono che a ferire di più sia il tradimento a letto.