Tlc, Bonaccini annuncia via libera unanime Regioni a piano banda ultralarga da 1,6 miliardiLa Conferenza delle Regioni ha approvato all’unanimità il piano da 1,6 miliardi di euro relativo alla crescita digitale, ovverosia allo sviluppo della banda ultra larga sul territorio nazionale verso quelli che sono gli obiettivi EU 2020. A darne notizia è stato Stefano Bonaccini, Presidente della Conferenza delle Regioni, esprimendo soddisfazione per un accordo che permetterà nel settore di andare a colmare l’attuale gap in termini di modernizzazione.

‘Ehi @matteorenzi abbiamo dato in conferenza Stato-Regioni via libera al piano investimenti #bandaultralarga. Si parte #lavoltabuona’, ha scritto via Twitter, attraverso il proprio account ufficiale, proprio il Presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini nell’andare ad informare subito il Premier sull’accordo raggiunto su una dotazione finanziaria da 1,6 miliardi di euro che poggia su ‘fondi immediatamente disponibili’.

‘Conf Stato Regioni approva accordo:3 mld per banda ultralarga in 7300 comuni.Finalmente strategia nazionale, non somma di piani territoriali’, ha invece scritto sempre via Twitter Antonello Giacomelli, Sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Economico con delega alle comunicazioni nel Governo Renzi, e deputato del Partito Democratico.

A questo punto il prossimo step è rappresentato dal via libera al piano banda ultralarga da parte di Bruxelles che secondo il Sottosegretario potrebbe arrivare già nei prossimi giorni, mentre occorreranno poi alcune settimane per far partire i bandi per lo sviluppo della banda ultralarga in 7.300 comuni ed in particolare in aree a fallimento di mercato. Per il fondo Fsc da 1,567 miliardi di euro è stata già definita la ripartizione con Lombardia e Veneto al primo ed al secondo posto per ammontare delle risorse stanziate con, rispettivamente, 381.700.459 e 315.810.955 euro.