Secondo uno studio americano l’ossitocina, nota come “ormone dell’amore”, può migliorare il metabolismo e ridurre il consumo di calorie. Così è stato ideato un comodo spray nasale all’ossitocina che promette di ridurre la quantità dei cibi ingeriti e quindi una relativa perdita di peso

spray ossitocina

Per migliorare il metabolismo e ridurre il consumo di calorie oggi basta una spruzzata di ossitocina. Lo rivela uno studio compiuto dall’Harvard Medical School di Boston, negli Stati Uniti. Questo studio potrebbe essere un ottimo strumento contro l’obesità, dal momento che tra le proprietà dell’ossitocina, il cosiddetto “ormone dell’amore”, somministrato con spray nasale c’è un’alta capacità di ridurre la quantità di cibi ingeriti, e soprattutto di quelli grassi. I ricercatori statunitensi al momento hanno però condotto la ricerca solo su soggetti maschili.

Sostanzialmente il suddetto ormone è molto importante al momento del parto per intervenire in modo naturale in caso che il bimbo non manifesti particolare voglia di nascere, e che stimolando la sfera sessuale della gestante, produce le contrazioni uterine necessarie per avviare o accelerare il lungo travaglio, ma è utile anche quando nei primi giorni di vita del bebè si inizia ad instaurare il legame affettivo madre-figlio. L’ossitocina è però utilizzata terapeuticamente anche per trattare patologie complesse come l’autismo e, appunto, il controllo del metabolismo dei grassi. Elizabeth Lawson, nella guida della ricerca, ha voluto evidenziare che l’ormone ossitocina ha le capacità di migliorare il controllo glicemico nel sangue e ridurre al contempo la quantità stessa dei cibi ingeriti.

Il meccanismo con cui l’ossitocina riduce il consumo delle calorie ancora è decisamente poco chiaro, tuttavia si pensa che non agisca sul senso di sazietà che l’individuo percepisce. Il team guidato dalla Lawson ha voluto verificarne gli effetti somministrando lo spray all’ossitocina a un campione di uomini, messi precedentemente a digiuno prima che gli venisse offerta una ricca colazione. A un altro gruppo invece hanno somministrato solo una spruzzata di placebo. È risultato che una sola spruzzata di ossitocina ha ridotto la quantità di cibo ingerita a colazione dai volontari dell’esperimento, con una conseguente riduzione dell’apporto calorico.

Adesso i ricercatori americani vogliono condurre lo studio su soggetti femminili per capire se l’ossitocina ha gli stessi effetti su entrambi i sessi, e poi continuare con le verifiche sia sugli uomini che sulle donne per accertarsi che gli effetti durino nel tempo. Il prodotto spray dell’ossitocina spray è stato già approvato dalle autorità europee di controllo sui farmaci, ma non ancora da quelle statunitensi.