Dopo i tweet di Gabriele, dove accusava il fratello minore di essere scomparso improvvisamente dalla sua vita, Silvio Muccino dice la sua: “Le cose private devono restare tali, per decenza e per non nuocere ad altre persone”

silvio-muccino
Già da tempo è nota a tutti la rottura di ogni tipo di rapporto tra i fratelli Gabriele e Silvio Muccino. Ma la faida sembra non concludersi proprio più. “Ad un certo punto ha smesso di parlarmi senza un perché, senza una lite, non c’è mai stato nulla. Per me è stato un lutto e non ho speranza di recuperare questo rapporto”, ha ribadito il regista di “L’ultimo bacio” durante un’intervista concessa a Daria Bignardi nella trasmissione Le Invasioni Barbariche, andata in onda mercoledì 14 gennaio su La7. Finalmente arriva anche la risposta del fratello minore Silvio in occasione dell’uscita di “Le leggi del desiderio”, suo terzo film da regista dopo “Parlami d’amore” e “Un altro mondo”. Silvio ha dichiarato a “Repubblica” che non è solito parlare dei fatti propri in pubblico e che farlo potrebbe sembrare strumentale: “Percepisco che le persone non ne possono più di tutto questo. Ma ci sono cose da rettificare, si è sentita una sola campana. Questi anni sono stati per me un momento di elaborazione. Vissuto in silenzio, per un rispetto che dovrebbe essere mutuo. Discutere pubblicamente mi fa orrore. Finita la promozione del film, se sarò costretto e la cosa continuerà a debordare, risponderò con un comunicato, come ho fatto in passato. Ma mi auguro che le cose private restino tali. Per decenza e per non nuocere alle persone che potrei coinvolgere”.

In realtà, secondo alcune indiscrezioni, nonostante Muccino senior continui a ripetere di non essere a conoscenza di motivi tali da chiudere ogni rapporto col fratello, sembra che proprio lui tempo addietro non avrebbe approvato la relazione di Silvio con la sceneggiatrice Carla Vangelista, accusando quest’ultima di essere la causa principale dell’allontanamento del fratello. Ne seguirono accesi diverbi e liti, e addirittura la stessa Vangelista dopo le dichiarazioni di Gabriele avrebbe deciso di querelarlo. Entrambi non ne hanno mai parlato apertamente, fino a quando qualche settimana fa Gabriele non ha voluto rendere pubblica la loro lite attraverso alcuni tweet, dove continuava ad accusare Silvio di essere manipolato dalla compagna. Salvo poi pentirsene e cancellare il post: “Ho sbagliato a cercarlo attraverso Twitter, ora per me la questione è chiusa. Ho elaborato il lutto”, ha concluso il famoso regista.