Sicurezza, Renzi punta sulla fusione delle forze dell’ordine 

corpo-forestale

Il nuovo piano di Renzi prevede la fusione di forestale, penitenziaria,polizia, carabinieri e guardia di finanza in due soli corpi di sicurezza con un risparmio complessivo di 2 miliardi di euro.

Con la Legge di Stabilità Renzi vorrebbe accorpare Forestale e Penitenziaria alla polizia e fondere carabinieri e Guardia di Finanza per cercare di tenere a bada gli animi delle forze dell’ordine, dopo il blocco degli stipendi subìto, e di conseguenza dare un po’ di sollievo alle Casse dello Stato a corto di fondi. Con questa ipotesi infatti il governo potrebbe già risparmiare fino a 2 miliardi di euro, considerando il fatto che solo lo stipendio annuale del comandante generale della Forestale ammonta a ben 320mila euro. A parte viene pagato il suo staff, lo stato maggiore e i 20 comandi regionali, la logistica, le sedi periferiche e altre spese varie, che potrebbero rientrare in quelle della polizia già da questo 15 ottobre se si riesce ad arrivare ad una adeguata soluzione durante la prossima riunione democratica.