BRIT AWARDS

I Grammy lo hanno incoronato un mese fa come miglior artista emergente e sta attraversando un periodo d’oro, ma Sam Smith ha dovuto però annullare il suo live di Milano, previsto per ieri sera all’Alcatraz, per un’infezione ai polmoni. La cancellazione è stata annunciata appena un paio d’ore prima del concerto a causa di problemi di salute del cantante. “Da quando ho iniziato il mio tour americano, lotto tutti i giorni contro un’infezione ai polmoni. Ogni volta che viaggio sembra che questo malori torni. Sono davvero triste e costernato di non poter cantare per voi questa sera” ha spiegato il super vincitore dei Grammy Awards, assicurando ai suoi fan che tutti i biglietti saranno presto rimborsati. La consolazione è che tornerà presto a Milano, il 20 giugno all’Assago Summer Arena, mentre il 21 si esibirà al Rock in Roma.

Durante l’incontro di presentazione il giovane cantante britannico era apparso in buone condizioni e aveva svelato che il suo successo è dovuto alla sua musica onesta e coraggiosa e al suo meraviglioso pubblico. “La gente si immedesima nelle mie canzoni perché ci vede dentro la verità”, aveva detto.

Sam Smith ha anche rivelato che le sue canzoni parlano di momenti tristi della vita, momenti che possono capitare a tutti, ma “questo non vuol dire che io sia una persona triste”. “Anzi non lo so sono proprio perché mi libero della tristezza nelle mie canzoni” ha precisato.

Il successo di “In The Lonely Hour” ha portato già a un tour sold out in tutto il mondo, e Sam si è già messo a lavoro per un secondo disco dove promette che manterrà lo stile da crooner soul, ma in modo più verace. Poi ironizza sul fatto che saranno presenti canzoni ben più deprimenti di quelle fatte sinora, ma promette di ampliare il suo sguardo e proporre presto anche altro. Nell’album non ci saranno duetti, perché il cantante lo concepisce come “una forma d’espressione personale, quasi un diario”.