Arrestata Tamara Pisnoli. Avrebbe fatto sequestrare un imprenditore romano minacciandolo così: “Sai quanto ce metto a fa ammazzà na persona?”

ex moglie de rossi

Un imprenditore romano è stato sequestrato e minacciato di morte. Dietro ci sarebbe l’ex moglie del calciatore Daniele De Rossi, Tamara Pisnoli. La donna, da quanto si evince dalle 150 pagine di ordinanza di custodia cautelare firmate dal gip Giuseppina Guglielmi, avrebbe comprato dall’imprenditore una licenza per lavorare nel settore del fotovoltaico. Poco dopo decide però di abbandonare l’attività e chiedere indietro i soldi con tanto di interessi, arrivati a ben 150 mila euro. L’uomo è stato addirittura sequestrato e portato nell’abitazione di Tamara dove è stato aggredito selvaggiamente e minacciato di morte. Secondo l’imprenditore la donna ha assistito senza scomporsi minimamente: “Ricordo ancora la sua faccia schifata”, ha detto ai carabinieri dopo essere stato rilasciato dall’ospedale San Giovanni con varie fratture alle ossa del naso e un taglio al cuoio capelluto. Giorni prima Tamara avrebbe incontrato direttamente l’imprenditore in un bar per convincerlo a consegnargli la cifra da lei richiesta. Dal verbale si legge: “Rammento con precisione che in occasione del primo incontro che ebbi con le predette persone nei pressi del bar SIC pochi giorni prima del 17 luglio scorso, Tamara Pisnoli mi riferì testuali parole ‘Sai quanto ce metto a fa ammazza’ ‘na persona? Basta che metto 10 mila euro in mano a un albanese? Non ce metto niente!!!’.”
Di lei e del suo giro di frequentazioni si era già discusso molto nel 2008, quando il padre dopo alcuni precedenti per rapina e furto, è stato ritrovato ammazzato nel quartiere Trullo.

 

tamara-pisnoli-daniele-de-rossi