Polizia

Si trovava alla fermata dell’autobus a Roma quando è stata accoltellata dall’ex compagno. È successo intorno alle 15:00 di oggi in via Cristoforo Colombo all’altezza di piazza dei Navigatori, a sud della città. La vittima è una donna di 30 anni, di nazionalità straniera, che è stata aggredita dall’ex compagno dopo una forte lite, riportando ferite all’addome e al collo. Trasportata in ospedale in stato cosciente dal 118, con tutta probabilità dovrà essere sottoposta a un intervento chirurgico. Nonostante le gravi ferite, fortunatamente non rischia la vita.

La polizia è riuscita a fermare l’uomo, un 45enne, anche lui straniero, che è stato portato nel commissariato di Tor Carbone dove è stato interrogato sui fatti e in seguito arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Le autorità hanno anche ascoltato alcuni cittadini che hanno assistito terrorizzati alla drammatica scena alla fermata del bus. Ancora non vi è una reale certezza sul perché l’uomo abbia compiuto l’estremo gesto, ma da quanto appreso dalle fonti investigative l’ipotesi più accreditata è che l’uomo non riusciva ad accettare la fine della loro relazione, nonostante fossero già passati molti mesi. E probabilmente quello di oggi doveva essere un appuntamento voluto da entrambi per darsi qualche chiarimento, ma così non è stato. Quello che doveva essere un incontro pacifico con l’intenzione di rimanere in buoni rapporti si è trasformato nell’ennesima lite, poi degenerata, fino a che l’uomo ha estratto un coltello a serramanico colpendo più volte la sua ex.