renzi_coni_olimpiadi

Roma si candiderà ad ospitare le Olimpiadi del 2024. Ad ufficializzare la notizia è stato il presidente del consiglio Matteo Renzi durante la consegna dei collari d’oro del Coni al merito sportivo. Renzi sottolinea che quello che il Governo italiano porterà avanti insieme al Coni è un progetto non di grandi strutture, ma di grandi persone. “Da gennaio partirà il Comitato promotore sotto la guida di Giovanni Malagò e non lo faremo con lo spirito di De Coubertin, per partecipare: lo faremo per vincere, statene certi. Sarà una delle cose più belle da fare. Ci riempie il cuore di orgoglio, emozione e difficoltà. Avremo strutture all’avanguardia, su tutto ci sarà un controllo tecnico di spesa. Il progetto è incentrato su Roma capitale, come è giusto che sia, poi spetterò al Coni allargare la proposta ad altre città, come stabilito dal Cio la settimana scorsa. Avremo un raggio d’azione per consentire alla candidatura di essere credibile e di vincere. Faremo di tutto per andarne fieri”, ha detto il premier fiorentino. “Può succedere di non vincere, non di mollare, deve essere un momento che ci vede vivi e in forma. Sapete tutti voi che l’impegno è su ogni singolo centimetro, è l’impegno che rende ciascuno di noi persone e non semplicemente codici fiscali. Il governo è pronto, assieme al Coni, a fare la propria parte. Non pensiamo che questo sia un progetto campato in aria, ma fatto di grande persone. Sono gli atleti arrivati a medaglia, i tanti atleti che nelle periferie non ce la fanno, ma che dimostrano che lo sport è qualcosa di più di un’attività, fatto di impegno”, ha aggiunto. E conclude così il suo discorso per la candidatura di Roma: “Non so se ce la faremo, ma penso di sì, perché sarà una delle cose più belle che facciamo per noi, i nostri figli e l’Italia”.