Prima li riempiva di attenzioni, dopo abusava di loro. Arrestato l’allenatore di un’associazione sportiva di Roma.

Le indagine coordinate dalla Procura di Roma erano iniziate nel febbraio scorso, a seguito di una segnalazione per un tentativo di approccio sessuale nello spogliatoio dell’associazione sportiva. L’allenatore di calcio è stato sorpreso proprio durante l’atto sessuale con un minorenne e arrestato. L’uomo, secondo quanto emerso dalle indagine, agiva sempre allo stesso modo. Approfittava della sua posizione di mister per instaurare un rapporto premuroso e confidenziale coi minori, spesso faceva loro dei regali consistenti in denaro, ricariche telefoniche o altro e li riempiva di attenzioni. Le giovani vittime di abuso si sentivano quindi quasi in dovere di ricambiare e assecondarlo. Il presidente della società afferma indignato che non era a conoscenza degli atti ignobili del mister: ”la nostra è una società storica. Abbiamo più di mille iscritti. Farò presente a tutti i genitori dei ragazzi che l’associazione è seria, che questo brutto episodio è circoscritto”.