elena-ceste

Dopo tante ipotesi e ricerche finalmente sabato scorso è stato ritrovato il corpo di Elena Ceste, la mamma di 4 bambini scomparsa misteriosamente lo scorso 24 gennaio. Ormai deteriorato dal tempo, è stato rinvenuto a seguito di una pulitura di un canale di scolo in un fosso tra il fiume Tanaro e la ferrovia nella campagna astigiana a circa un chilometro da Motta di Costiglione dove viveva la donna. Lo conferma l’esame autoptico che avrebbe accertato la compatibilità del Dna con quello di Elena. I familiari sono stati informati subito dai carabinieri di Asti che però le indagini sulle cause di morte. La donna aveva 37 anni e viveva insieme al marito Michele e i 4 figli. Il giorno della sparizione, secondo le dichiarazioni di Michele, gli avrebbe chiesto di accompagnare i figli a scuola perché stava male. I vicini sono stati gli ultimi a vederla mentre si muoveva nel cortile dell’abitazione, e il marito rientrando a casa non l’avrebbe più trovata. Da allora si seguono varie piste, soprattutto quella del ricatto amoroso dopo la segnalazione di una foto che la ritraeva abbracciata ad un altro uomo che, secondo Michele, la teneva in pugno ricattandola.