reign

The lamb and the slaughter, il quarto episodio andato in onda il 23 ottobre sul canale americano CW, inizia con l’attacco di un pastore da parte di forze oscure e misteriose che Bash e il signor Condè cercheranno di contrastare. Intanto alla corte francese è tutto pronto per il battesimo del figlio illegittimo di Francis con Lola, dama della regina. Maria, nonostante l’imbarazzo, accetta di fare da madrina dopo aver scoperto di essere finalmente incinta anche lei. Nel frattempo Lord Narcisse torna al castello con la nuova moglie Estelle che dopo alcune voci sulla violenza inaudita dell’uomo verso le precedenti mogli, chiede aiuto a Lola per fuggire reputandola sua unica fonte di salvezza in quanto “amante” del re. Dopo varie discussioni con Maria, contrariata a darle una protezione per non avere ulteriori problemi col conte, riescono a far fuggire la ragazza senza farsi scoprire. Purtroppo però verrà ritrovata morta suicida poco lontano dalle mura e Lord Narcisse si confida con Lola facendola ricredere sulle dicerie che lo riguardavano. Le tre mogli precedenti infatti, non sarebbero morte per causa sua, ma ognuna per altri gravi motivi, e non avrebbe tentato in alcun modo di fare del male ad Estelle, diventata sua moglie solo per aiutarla a tenere le vecchie proprietà della famiglia ormai decimata. Greer dopo essere stata lasciata da Castleroy cerca in tutti i modi di non lasciarsi andare alla passione con Leith, tornato a corte come cavaliere fidato di Bash. Dopo averci pensato molto decide che non vuole avere a che fare con le aspirazioni di elevarsi del ragazzo, ma vuole certezze e stabilità. Tenta quindi di convincere Castloy e anche se stessa che tra loro possa esserci molto di più, concedendosi a lui. Dopo il battesimo, il signor Condè aiuta la regina, che aveva appena accusato dolori fortissimi, accompagnandola nelle sue stanze e avvertendo Francis. Purtroppo perde il bambino, ma la voglia di procreare un figlio, nonché futuro erede al trono, è tantissima e i due regnanti non si perderanno mai d’animo.