Al culmine di una violenta lite la donna ha accoltellato il marito perforandogli l’aorta. Dopo ha chiamato i soccorsi del 118 e confessato l’accaduto. Al momento per lei nessun fermo

polizia

Tragedia nel Piacentino, dove un uomo di 64 anni, Giovanni Mutti, è stato ucciso questa notte dalla moglie nella frazione di Quarto. Da quanto riportato alla base dell’omicidio ci sarebbe una pesante lite tra i due coniugi, nel corso del quale l’uomo, un imprenditore in pensione, aveva aggredito pesantemente la moglie tentando anche di strangolarla. A quel punto la donna, che aveva un coltello in mano, per reazione lo ha colpito con un fendente che gli ha perforato l’aorta. A chiamare i soccorsi del 118 è stata la stessa donna, ma ormai per il marito non c’era più nulla da fare. Sul drammatico accaduto sta indagando la Squadra Mobile della Questura che ha ritrovato l’uomo riverso in una pozza di sangue vicino alle scale. La donna è stata sentita nella notte dal Pm e dagli investigatori, e ha confessato di aver colpito il marito dopo che aveva provato a strangolarla. Al momento non è stato disposto per lei nessun fermo.

La coppia non risulta essere nuova a scontri e litigi violenti. L’ultimo che ha portato alla morte dell’ex imprenditore è avvenuto poco prima dell’una di questa notte al primo piano della lussuosa villa dove Giovanni Mutti viveva con la moglie 62enne.