Per la 65° edizione del Festival di Sanremo saranno presenti oltre a Tiziano Ferro, Gianna Nannini e Will Smith, anche il dj francese The Avener e il cantautore inglese Ed Sheeran. Inoltre Carlo Conti si collegherà con l’astronauta Samantha Cristoforetti: “Le chiederò se la nostra bella musica arriva nello spazio”

the avener

Alla lista degli ospiti del Festival di Sanremo 2015 si sono aggiunti ancora altri nomi. Dopo la presenza di Stromae alla kermesse sanremese dell’anno scorso, adesso tocca a un altro artista francese, il produttore e dj The Avener, che presenterà il suo album di esordio “The wanderings of the Avener”. Questo disco, in Italia dal 24 febbraio, contiene il singolo “Fade out lines”, che con oltre 18 milioni di stream e 10.8 di visualizzazioni su Youtube ha raggiunto la prima posizione di iTunes in 17 paesi del mondo ed è tra i 20 singoli più programmati dalle radio italiane. In “wanderinings of the Avener” sono presenti anche delle cover di Sixto Rodriguez, John Lee Hooker, Mazzy Star, The Be Good Tanyas, Andy Bey e Adam Cohen, in un mosaico che mischia blues, underground folk, nocturnal pop, ironic rock e il lavoro di artisti dimenticati degli anni ’70 e ’80.
Ai nomi già annunciati di Albano e Romina, Gianna Nannini, Tiziano Ferro, Imagine Dragongs, Will Smith e i comici Algelo Pintus, Alessandro Siani e Luca e Paolo, si aggiungeranno ancora il cantautore inglese Ed Sheeran che in questi giorni si trova in tournée in Italia per la presentazione dei brani del suo ultimo album “X”, e la bellissima attrice sudafricana Charlize Theron, cui Carlo Conti faceva il filo già da un po’: “Abbiamo chiuso con Charlize Theron che verrà in Italia apposta per noi. Sono contentissimo”, ha rivelato il conduttore della 65° edizione del Festival di Sanremo.
Attesissimo è anche il collegamento con l’astronauta Samantha Cristoforetti: “Le chiederò se tutta questa bella musica arriva fin lassù, nello Spazio!” , ha spiegato Carlo Conti aggiungendo che il catalogo festivaliero è destinato ancora ad allungarsi: “Qualche altra cosa arriverà, anche perché così riusciamo a arrivare all’orario che ci ha chiesto la pubblicità, che è andata benissimo, chiudere le serate non prima di mezzanotte e venti”.