È stato arrestato l’olimpionico nuotatore Michael Phelps per guida in stato di ebrezza ed eccesso di velocità.

phepls nuoto

Nuoto, Michael Phelps arrestato

L’autovelox della polizia di Baltimora conferma che il 18 volte campione olimpico non va fortissimo solo in vasca, ma anche in automobile. Guidava la sua Land Rover a 140 chilometri orari con un limite di 70 aggravando la situazione per il suo alto stato di ebrezza. Questa è già la seconda volta che viene arrestato dalla polizia per lo stesso motivo. La prima volta era appena diciannovenne e pagò le colpe con 18 mesi di libertà vigilata. Questa volta riesce a cavarsela con facilità pagando qualche multa e viene rilasciato  qualche ora dopo, nonostante fosse recidivo. La leggenda del nuoto americano, e non solo, riprenderà le gare, dopo il ritiro del 2012, puntando a Rio 2016 con la speranza di non avere conseguenze pesanti dovute a questi comportamenti irresponsabili.