Nel cast, oltre ad Edoardo Leo, anche Luca Argentero, Claudio Amendola e Stefano Fresi, 4 falliti che decidono di riprendersi una rivincita dalla vita, e ancora Carlo Buccirosso e Anna Foglietta

noi e la giulia

È uscito solo ieri, 19 febbraio, e già è un successone. Stiamo parlando di “Noi e la Giulia”, la divertentissima, ma dal profondo significato, commedia di Edoardo Leo, che ormai è già al suo terzo lavoro da regista dopo “18 anni dopo” e “buongiorno papà”. Interpreti, oltre Edoardo stesso, anche Luca Argentero e Claudio Amendola, e ancora Stefano Fresi, Carlo Buccirosso e Anna Foglietta. La commedia è stata ispirata dal romanzo di Fabio Bartolomei “Giulia 1300 e altri miracoli” e racconta la storia di un gruppo di persone, sconosciute tra di loro, che decidono di intraprendere una nuova esperienza dopo tanti fallimenti e aprire un agriturismo. Non pochi saranno i problemi che dovranno affrontare perché un camorrista, interpretato da Carlo Buccirosso, giunto a bordo della sua Giulia 1300, vuole bloccare il loro progetto. Ma i protagonisti che nella vita le hanno già sbagliate tutte finendo nella categoria dei falliti, non ne possono più di subire e decidono di rivoltarsi anche alla camorra pur di raggiungere il loro obiettivo, creando delle scene e degli episodi davvero esilaranti.

“Ho portato sullo schermo il romanzo di Fabio Bartolomei ‘Giulia 1300 e altri miracoli’ che fotografa, con lucida spietatezza, l’Italia dei mille fallimenti. E ha per protagoniste due generazioni: i quarantenni che fanno un lavoro diverso dai loro sogni e inseguono il piano B, e i cinquantenni che hanno visto crollare gli ideali”, ha affermato il regista. È quindi una commedia sentimentale che parla di una improbabile amicizia e della voglia di riscatto di chi ha sempre perso nella vita, e che ha soprattutto l’intento di far ridere dell’illegalità dando un forte messaggio: quello di non lasciarsi sopraffare mai e di ribellarsi alle ingiustizie.

Il film ha come protagonisti un coatto venditore di orologi-patacca in tv (Edoardo Leo), un rappresentante di automobili che ha appena perso il lavoro (Luca Argentero), un ex ristoratore (Stefano Fresi) e un vetero-comunista (Claudio Amendola). Insieme decidono di aprire un agriturismo, ma il camorrista Carlo Buccirosso insieme ad altri malviventi continuano a presentarsi da loro a turno per chiedere il pizzo. Quindi provano ad attuare un piano B: rapiscono il camorrista e lo tengono rinchiuso nell’agriturismo. Ma il problema adesso sarà nascondere la Giulia 1300. Nel cast anche Anna Foglietta, nel ruolo di Elisa, una ragazza incinta (chissà di chi)di sette mesi e completamente fuori di testa, che si è rifugiata in campagna per cambiare vita.