La vittima accusa Andrea, duca di York, di aver abusato sessualmente di lei quando era ancora minorenne sull’isola privata ai Caraibi del banchiere americano Jeffrey Epstein. Buckingham Palace in difesa del principe: “Ogni idea di indecenza è categoricamente falsa”

andrea duca di york

La scioccante notizia era trapelata già nel 2011, ma adesso porta direttamente al processo in Florida il principe Andrea, duca di York e terzogenito della regina Elisabetta. Il principe è accusato di aver abusato sessualmente di una minorenne statunitense. Ad accusarlo proprio la vittima, che all’epoca dei fatti aveva solo 17 anni, ed oggi sostiene di essere stata ripetutamente forzata ad avere relazioni sessuali con il principe Andrea. Sarebbe successo a Londra, a New York e sull’isola privata ai Caraibi del banchiere americano Jeffrey Epstein, condannato per pedofilia nel 2008. La presunta vittima, di cui ancora non è chiara l’identità, ha lanciato le accuse in un documento presentato in un tribunale della Florida nell’azione legale portata avanti da alcune donne finite nel giro di prostituzione organizzato da Epstein. Sarebbe stato proprio il miliardario ad abusare di lei tra il 1999 ed il 2002, quando era ancora minorenne, e di averla in oltre ‘prestata’ come schiava sessuale ad alcuni amici, tra cui il duca Andrea. La storia apparve per la prima volta nel 2011 su Vanity Fair, e subito il fratello minore di Carlo smentì tutto, dichiarando di non aver mai avuto alcun tipo di rapporto con giovani donne legate a Epstein. Il palazzo reale, come per tutti i casi legali in corso, in un primo momento non ha voluto riportare nessun commento sui nuovi sviluppi, ma poche ore fa ha deciso di rendere pubblica una dichiarazione, negando con forza ogni coinvolgimento da parte del principe: “Ogni idea di indecenza con minori è categoricamente falsa”, ha detto un portavoce. Andrea, 54 anni, ex pilota della Royal Navy, si ritrova nella bufera dopo essere salito negli onori della cronaca per la sua bollente relazione con l’attrice a luci rosse Koo Stark, durata 18 mesi, quando tornò da eroe nel 1982 dalla Guerra delle Falkland.