L’apertura del Quirinale fino ad oggi era solo domenicale, ma il neo presidente della Repubblica ha voluto dare una svolta significativa aprendo le porte del Palazzo tutti i giorni, a tutti i cittadini e anche ai turisti stranieri

L'EUROPA NEL MONDO GLOBALE

D’ora in avanti il Quirinale è aperto quasi del tutto al pubblico. Il neo presidente della Repubblica, dopo pochissime settimane dalla sua elezione, ha deciso di fare una piccola rivoluzione rendendo visitabile il Quirinale per ogni giorno della settimana. Il Palazzo, quindi, resterà sempre la sede della presidenza della Repubblica, ma in più le sue 1200 stanze per 110 mila metri quadrati potranno essere visitate dai cittadini. Un gesto di gran valore simbolico quello di Sergio Mattarella, visto il fatto che il Quirinale è amatissimo e che i cittadini sono costretti a interminabili file nell’apertura domenicale solo per poter accedere ad alcune sale.

Mattarella ha fatto sapere che il progetto è già in una fase avanzata di studio. “Ho disposto che il Quirinale sia, entro breve tempo, aperto alle visite tutti i giorni”, ha spiegato il capo di Stato. La sua idea è quella di poter utilizzare gli ampi spazi del Palazzo per ospitare anche varie esposizioni: “Sarà ampliato il percorso delle visite ad altre parti del Palazzo e saranno utilizzati nuovi spazi per le attività espositive permanenti o temporanee”, ha aggiunto.

Dopo aver visitato una mostra sugli arazzi del Pontormo e del Branzino allestita nel salone dei Corazzieri, Mattarella ha precisato che il Quirinale è un luogo simbolo della cultura e della storia degli italiani, “è un palazzo che ha accompagnato la storia dell’Italia e che continua, giorno dopo giorno, ad accompagnarla come sede della presidenza della Repubblica”. Il Quirinale verrà presto aperto tutti i giorni a tutti i cittadini, e ai turisti stranieri, e potrà essere ammirata anche la sua stimata collezione di carrozze antiche, che fino ad oggi non era visitabile.