mangiare-dolci-a-colazione

Il dessert per ultimo? Sbagliato. Alcuni scienziati dell’Imperial College London hanno capovolto il detto “Dulcis in fundo” consigliando a tutti un piccolo trucchetto che porterà ottimi risultati. Infatti, mangiando il dolce prima di tutti gli altri pasti si potrà tenere sotto controllo l’appetito. L’obiettivo è ingannare il cervello. Secondo lo studio inglese un particolare enzima cerebrale(il glucochinasi) tiene traccia di quanto glucosio si è assunto, e se la quantità è bassa il cervello chiede al corpo di trovare altro cibo amidaceo e zuccherato. Il ricercatore James Gardiner consiglia quindi, per avere un effetto dimagrante, di cambiare l’ordine in cui assumiamo i cibi ricordando di consumare quelli ricchi di glucosio all’inizio di un pasto. In questo modo il cervello determinerà velocemente la quantità di glucosio assunta limitando al corpo la necessità di altri alimenti. Contrariamente, se i dolci verranno gustati alla fine, il cervello avrà bisogno di più tempo per le registrazioni di glucosio col pericolo che ci si abbuffi. Questo trucchetto per chi proprio non riesce a fare meno del dolce potrebbe aiutare a far perdere peso. Mentre per chi non è solito consumarlo basterà seguire un tradizionale pasto mediterraneo, e alimentarsi con pasta, patate e riso, anch’essi ricchi di glucosio. Non a caso la stampa britannica del Daily Mail citando la notizia ha scritto: “Il segreto per perdere peso potrebbe essere mangiare come un italiano”.