La donna è stata arrestata dalla Scotland Yard con l’accusa di aver ucciso la figlioletta di due mesi. Lei stessa ne aveva denunciato la scomparsa, ma adesso dovrà presentarsi davanti al giudice il 3 febbraio

_polizia

È stata arrestata dagli agenti della Scotland Yard una giovane donna italiana di 31 anni con l’accusa di aver ucciso la figlia di appena due mesi. Federica Boscolo Gnolo, questo il nome dell’accusata, è di Chioggia, in provincia di Venezia, e al momento dell’accaduto si trovava in un albergo a Fulham, a ovest di Londra. La bimba, di nome Farah, era nata il 22 novembre proprio a Chioggia, ed era stata la stessa madre a denunciare la sua scomparsa alla polizia di Londra. Nonostante non sia stato ritrovato il corpicino della piccola, gli investigatori hanno deciso di arrestare Federica, descritta dalla stampa londinese come una donna senza fissa dimora. A riportare la notizia il quotidiano Mirror, dove si può leggere che dopo una prima udienza sabato davanti ad un tribunale di Westminter, la 31enne accusata di infanticidio nei confronti della figlioletta di 2 mesi dovrà nuovamente comparire davanti al giudice il prossimo 3 febbraio. Gli inquirenti continuano la ricerca del piccolo cadavere di Farah, convinti che non sia sparita come aveva denunciato la madre, ma uccisa proprio da quest’ultima.