La serie Divergent, arrivata al suo secondo capitolo con Insurgent ha sbancato i botteghini Usa con 54 milioni di dollari, e solo in Francia ha incassato 5,8 milioni di dollari dei 101 totali degli altri 75 Paesi. Un film d’amore e fantascienza con un cast eccezionale: Kate Winslet, Naomi Watts, Shailene Woodley, Theo James, Ansel Elgort, Jai Courtney e Zoe Kravitz

Insurgent

Con 54 milioni di dollari “Insurgent”, il secondo film tratto dalla serie “Divergent”, è al top del box office Usa battendo di gran lunga “Cenerentola”, “Una notte per sopravvivere”, “Gunman” e “Kingsman”. Esattamente un anno dopo Divergent, trasposizione cinematografica del fortunato romanzo di Veronica Roth, interpretato da Shailene Woodley, Theo James, Ansel Elgort e Miles Teller, arriva il sequel: Insurgent, co-interpretato da Kate Winslet, Octavia Spencer, Naomi Watts, Jai Courtney e Zoe Kravitz.

Il film è riuscito a incassare 21,3 milioni di dollari venerdì, tra cui 4,1 milioni di dollari dalle anteprime di giovedì, entrambi numeri inferiori di poco rispetto a quanto registrato da Divergent lo scorso anno. Il totale di Insurgent negli Usa è di 54 milioni di dollari, mentre negli altri Paesi ha incassato 47 milioni di dollari, di cui la Francia è risultato il mercato campione d’incassi con ben 5,8 milioni sui 101 totali degli altri 75 Paesi.

Diretto da Robert Schwentke, il film prosegue il racconto della civiltà futuristica colta nel pieno di una guerra civile e capitanata da Tris Prior, intrepretata da Shailene Woodley, l’unica ad avere il coraggio di trasgredire alle rigide regole sociali. Ma The Divergent Series: Insurgent non è solo un film di fantascienza e azione, ma soprattutto di amore: amore genitoriale e amore sensuale, dove si assisterà con pathos ai tormenti interiori della protagonista e del suo fidanzato Quattro, interpretato da Theo James.

In questo secondo capitolo, e primo da fuggiasca dopo aver scoperto la sua identità “divergente”, Trina Prior è totalmente in crisi dal punto di vista psicologico. Ma a destabilizzarla non sono tanto i personaggi maschili, tra cui Theo James (il fidanzato Quattro) che la ama incondizionatamente, Ansel Elgort che la delude affettivamente, Jai Courtney che la vuole genuinamente uccidere, o Miles Teller che si diverte a fare il doppiogiochista. La confonderanno soprattutto le donne: Jeanine, la capa degli Eruditi, di cui Trina si chiede del perché abbia questa urgenza interiore di imporre un nuovo ordine sociale, la mamma Abnegante che le continua ad apparire in sogno per cercare di dirle qualcosa, ed Evelyn, leader zingara degli Esclusi e madre snaturata del rancoroso amante guerriero Quattro, che le mette addosso continua agitazione e ansia.

Insurgent è un film per adolescenti in cui il bene si oppone al male, e dove le tematiche vincenti come l’amore, la scoperta dell’identità e il tradimento hanno attirato e attireranno milioni di giovani spettatori. Il film ha infatti sbancato ai botteghini Usa e non solo, sfatando quindi il mito secondo cui i sequel non siano tanto apprezzati.