Influenza, boom di italiani a letto, sono 2 milioni con Piemonte e Marche tra le più colpitePer l’influenza stagionale proprio in questi giorni nel nostro Paese è stato raggiunto il picco di diffusione con quasi 2 milioni di casi rilevati a partire dall’inizio della fase di sorveglianza. Trattasi, nello specifico, di 1.975.000 italiani a letto con 331 mila casi solo in una settimana, e precisamente dall’1 al 7 febbraio del 2016.

Stando ai dati che sono stati forniti da Influnet, che è la rete dell’Istituto superiore di sanità, l’incidenza dell’influenza stagionale sulla popolazione è pari a 5,45 casi per mille con la fascia d’età più colpita che è rappresentata dai bambini di età inferiore ai 14 anni. A livello territoriale, le Regioni italiane dove si registra il maggior numero di cittadini a letto sono le Marche, la Basilicata, il Piemonte e la Provincia autonoma di Trento.

Rispetto agli anni passati, comunque, il livello di incidenza dell’influenza sulla popolazione è in calo con l’Iss che, a seguito dell’ultima rilevazione settimanale effettuata, stima inoltre che ‘probabilmente è stato raggiunto il picco stagionale’. Sono inoltre 13,83 su mille i casi di influenza stagionale per i bambini dai 5 e fino ai 14 anni di età, mentre si sale a 17,69 casi per mille assistiti nella fascia di età che va da 0 e fino ai 4 anni.

Per quel che riguarda invece la situazione nel mondo sulla diffusione del virus dell’influenza, l’Iss ha reso noto che si sta registrando un aumento dell’attività influenzale nelle regioni temperate dell’Asia settentrionale, nell’Europa settentrionale e orientale, ed anche in nord America. Molto alti sono inoltre i livelli di attività influenzale rilevati in alcuni paesi dell’Asia occidentale.