Pomeriggio 5 segue da due giorni la vicenda di Michele, l’uomo che per protesta vive da 7 giorni su un cipresso a Varese. La redazione del programma cerca di trovare una soluzione, discutendo col sindaco e l’assessore all’ambiente del comune, per far scendere l’uomo dall’altissimo albero. Michele infatti aveva giurato di scioperare fino a che non fosse sicuro che i 16 cipressi fossero salvi. Barbara D’Urso, che ieri aveva stabilito un accordo con l’uomo:” io domani ti do una bella notizia, ma tu devi scendere”, era convinta di rivelare all’arrampicatore esperto lo slittamento dell’abbattimento degli alberi.

Incomprensioni a pomeriggio 5. L’uomo che ha vissuto sull’albero pone fine allo sciopero

Michele, però aveva già posto fine allo sciopero dopo una serie di crampi che lo avevano colpito questa mattina,18 settembre.” Avrei potuto continuare ancora” dichiara “ma volevo distogliere l’attenzione dall’uomo tarzan verso la vera petizione di firme”. La situazione degenera, agli occhi della sbalordita conduttrice, quando l’assessore Stefano Clerici, in collegamento diretto, viene accusato di aver dato dell’ “utile idiota” al protestatore su twitter. Calmate le acque, stabiliscono di convocare una riunione a cui presiederanno vari esperti e tutti i cittadini con diritto di parola che hanno a cuore la salvaguardia dei cipressi del Giardini Estensi.

Incomprensioni a pomeriggio 5. L’uomo che ha vissuto sull’albero pone fine allo sciopero