Ad aprile la quinta serie di Game of Thrones, tra vendette e nuovi complotti ritorna una delle serie più amate degli ultimi tempi

Game-of-Thrones 5
“La prossima stagione? Potrebbe essere la più bella di tutte”, questo è quanto affermano i due autori della serie, David Benioff e D.B. Weiss, dopo aver concluso la prima bozza degli episodi. La quinta stagione sarà tratta dai libri “A Feast for Crows” e “A Dance with Dragons” della saga “Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin.
A detta degli autori le stagioni di Game of Thrones saranno in tutto sette, dunque ne mancherebbero altre tre.

Alla fine della quarta stagione Tyrion, dopo aver assassinato il padre Tywin Lannister e grazie all’aiuto del fratello Jaime Lannister, fugge da Approdo del Re mentre Margaery Tyrell, vedova del Re Joffrey Baratheon, avvelenato durante il loro banchetto nuziale, mira a sposare Tommen, il fratello più piccolo di Joffrey e suo successore al trono.

Altrove, Daenerys Targaryen ferma la sua avanzata verso Approdo del Re per essere sicura di aver liberato davvero dalla schiavitù i territori conquistati; Jon Snow vede morire tra le sue braccia Ygritte, durante uno scontro tra i Guardiani della Notte e le tribù dei Bruti guidati da Mance; Stannis Baratheon giunge al Nord dove però i Bolton hanno preso potere grazie all’alleanza con i Lannister.

La quinta serie riparte da questi avvenimenti e proseguirà naturalmente seguendo gli intrighi della casa Lannister, con la bella ma perfida Cersei Lannister, sempre più che mai intenzionata a uccidere suo fratello Tyron. Dopo la morte del padre, la regina Cersei sarà a capo della Casa dei Lannister ed ufficiosamente, facendo le veci del giovane figlio Tommen, sarà la Regina dei Sette Regni. Non possedendo le abilità diplomatiche di suo fratello Tyrion o del deceduto padre, Cersei si troverà a dover fronteggiare i tanti aspiranti Re che, approfittando della morte di Joffrey, vorranno impadronirsi del Trono di Spade. La regina dovrà, inoltre, fare i conti con i debiti, che la guerra condotta da suo padre ha creato nelle casse del Regno, e con la posizione di inferiorità nei confronti dei Tyrell che inizieranno a far valere la loro autorità. La fame e la povertà causata dalla guerra porterà la gente a manifestazioni violente del loro malcontento. Nella nuova stagione, infatti, si assisterà alla “passeggiata della vergogna” di Cersei che come punizione dovrà sfilare nuda di fronte al suo popolo.

Tyrion, fuggito grazie a Varys, s’imbarca su una nave che lo porta a Braavos. Anche Varys sale a bordo della nave e, una volta in viaggio, incita il Folletto a trovare qualcuno che sia in grado di reclamare il trono di spade per regnare su Westeros. Secondo Varys, i sette regni hanno bisogno di un sovrano che sia amato da milioni di persone e che abbia un esercito potente: questo sovrano potrebbe non essere un uomo.

I Bolton, padre e figlio, seguiranno sempre la stessa linea crudele e atroce della scorsa stagione e, dopo aver preso il controllo del nord, brameranno di mostrare il loro potere a tutti e sette i regni.

L’incontro sul finale della quarta stagione tra Jon Snow e Stannis Baratheon, arrivato al nord per fronteggiare il nemico comune degli “estranei”, non è casuale: l’aspirante Re cercherà di fare del Nord una roccaforte contro i Lannister e di conquistare la fedeltà degli alfieri sconfitti di Robb Stark. Al Nord si svolgerà forse uno degli scontri del Trono di Spade 5: da una parte i Bolton appoggiati dai Lannister e dall’altra Stannis Baratheon fiducioso di essere appoggiato dai Guardiani della Notte che per giuramento prestato però, dovrebbero assumere una posizione neutrale in qualsiasi guerra.

Arya Stark continuerà il suo viaggio, e la scelta di non uccidere il Mastino guiderà le sue azioni future. L’attrice Maisie Williams, interprete di Arya, durante un’intervista a “The Guardian”, ha affermato che questa sarà per lei l’ultima stagione, il suo personaggio morirà nella 5 serie.

Lord Baelish seguirà un percorso contorto e indiretto per impossessarsi del Trono di Spade, tutto quello che farà sarà rivolto a questo obiettivo.

Daenerys, invece, una volta mandato via sia Jorah che Daario, dovrà affrontare il fatto di essere sola. I suoi draghi sono cresciuti e la khaleesi si troverà in difficoltà nel tenerli a bada. La voce dell’esistenza dell’ultima erede dei Targaryen ormai si è sparsa e Daenerys riceverà delle visite inaspettate di emissari, che vorranno capire a quale Re dei Sette Regni la madre dei draghi giurerà fedeltà.

Bran e Hodor, saranno assenti nella quinta stagione perché essendo ormai giunti di fronte al “corvo dai tre occhi”, come confermato dagli sceneggiatori, hanno concluso per il momento il loro viaggio.

Nella quinta serie si cambia anche location, dal freddo dell’Irlanda si passerà al caldo della Spagna. Si svolgeranno a Siviglia parte delle riprese ambientate nel regno di Dorne.

Tanti saranno i nuovi personaggi che andranno ad aggiungersi al già folto cast di Game of Thrones. I panni di Tyene Sand, figlia illegittima del principe Oberyn Martell, saranno vestiti da Rosabell Laurenti Sellers, attrice italo americana, già nota per la sua interpretazione nella fiction nostrana “Una Famiglia Perfetta” e per il suo ruolo da protagonista in “Mi ricordo Anna Frank”. L’attrice rappresenterà una delle vipere della sabbia, le figlie bastarde del defunto principe Oberyn. Mentre nella saga letteraria di Martin sono 8 i personaggi appartenenti alle vipere della sabbia, nella serie televisiva verrà dato spazio solo a 3 di esse: Tyene, Obara e Nymeria.

Grandi protagonisti della quinta stagione di Game of Thrones saranno anche i Martell. Doran Martell, il signore di Dorne e fratello primogenito di Oberyn sarà interpretato da Alexander Siddig; Toby Sebastian sarà invece Trystane Martell, figlio di Doran e futuro sposo della piccola Myrcella Baratheon (non più interpretata da Aimee Richardson ma da Nell Tiger Free), figlia di Cersei Lannister. Un’altra importante new entry sarà Jonathan Price, memorabile protagonista, insieme a Robert De Niro, di Brazil. Price interpreterà un carismatico leader religioso giunto ad Approdo del Re per far fronte alla dilagante corruzione e alle rivolte causate dal malcontento popolare.

DeObia Oparei vestirà i panni di Areo Hotah, capitano delle guardie del palazzo di Doran Martell; l’attore inglese di origini italiane Enzo Cilenti sarà Yezzan, un mercante di schiavi senza scrupoli la cui attività si scontrerà con la volontà di Daenerys e Adewale Akinnuoye-Agbaje interpreterà Malko, un banditore d’asta di schiavi che venderà Ser Jorah a Yezzan e tenterà di mettere in vendita anche Tyrion.

La quinta stagione di Game of Thrones andrà in onda il 12 aprile 2015 negli Stati Uniti su HBO, mentre in Italia, le puntate saranno trasmesse quasi in contemporanea da Sky Atlantis.