Forte Forte Forte con uno share pari al 15,52% ha deluso tutte le aspettative. Ma Raffaella Carrà insieme alla produzione di Rai1 promette una grande svolta nelle prossime puntate: “Cercheremo di dare un colore diverso dagli altri programmi”

forte forte forte

L’esordio del nuovo talent show di Raffaella Carrà non è andato proprio come si sperava. Ma la grande Raffa, nonostante i non tantissimi spettatori (3 milioni 837 mila per uno share pari al 15,52 %), non smette di credere nel suo programma. “Devo dire la verità, ho visto il programma per la prima volta quando è andato in onda perché mi avevano impedito di farlo prima. Mi è piaciuto molto. Ma non abbiamo chiarito bene che siamo ancora a livello di audizioni. Questo ha disorientato parecchio i telespettatori, dal momento che abbiamo illuminato questo stupendo palco con luci straordinarie: onestamente sembrava già lo show… ma alla fine lo show non cominciava mai”. “Nella seconda puntata cambieremo questa cosa. Va detto poi che il pubblico di Rai1 non è abituato a vedere un talent. Sono sicura che, piano piano, si affezionerà ai nostri ragazzi”, ha spiegato la Carrà aggiungendo che se avessero continuato lo show per un’altra mezz’ora lo share sarebbe salito ancora: “il programma è terminato alle 23:30. Io ho pensato ‘ma è già finito?’. Si sa che per aumentare lo share le trasmissioni vanno avanti più a lungo, invece Forte Forte Forte è finito troppo presto”. Comunque la Rai ha dato fiducia al talent e gli lascerà del tempo per crescere e confermare così le aspettative. Secondo la padrona di casa i giudici di Forte Forte Forte sono davvero in gamba, soprattutto Asia Argento. L’unica pecca degli uomini (lo stilista Philipp Plein e Joaquin Cortès) è che ancora devono riuscire bene a entrare nel meccanismo e prenderne confidenza: “Asia invece è un genio, un’artista a tutto tondo”. Apprezzatissima è stata la performance di Daniel DeCò, un ex Carramba boy e oggi drag queen che ha anche presentato suo marito al pubblico. A riguardo Raffaella ha rivelato: “nel preciso istante in cui Daniel è salito sul palco, ho pensato ‘mamma mia, su Rai1 si spareranno’. E invece no. Hanno capito che la società sta cambiando. Cerchiamo di dare una piccola svolta, in tutta umiltà. Di avere un colore diverso dagli altri programmi della rete”. Su Twitter molti affermano che al contrario sia un talent troppo simile ad altri già visti. Ma nonostante i casting e le procedure siano similari ad altri, il talento, quello vero, non stanca mai.