Il neo prefetto della Capitale ha ringraziato il ministro Alfano, il premier Renzi e il sindaco di Roma Marino per la stima e la considerazione nei suoi confronti: “Spero di essere all’altezza delle aspettative. Lavorerò con condivisione e dialogo assieme alle istituzioni e ai cittadini”

Engineers Attempt To Raise The Costa Concordia Cruise Ship After It Sank In 2012

“Spero di operare al meglio delle mie capacità e di essere all’altezza delle aspettative del sindaco Marino”. Questo il primo commento del neo prefetto di Roma Franco Gabrielli, nominato giovedì pomeriggio dal Consiglio dei ministri su proposta del responsabile del Viminale Angelino Alfano, cui vanno in particolare i suoi ringraziamenti, insieme a quelli per il premier Matteo Renzi. “Li ringrazio per la stima e la considerazione che hanno nei miei confronti”, ha detto Gabrielli ribadendo che farà del suo meglio per non deludere nessuno.

“Roma rappresenta una sfida complessa che richiede la massima attenzione: sia perché è la Capitale sia per le criticità dovute al contesto internazionale”, ha aggiunto l’ex capo della Protezione civile, che sottolinea quale sia il suo obiettivo principale: “lavorare con condivisione e dialogo, assieme alle istituzioni e ai cittadini, che sono i veri e primi destinatari di quanto viene deciso dalle autorità”. Il neo prefetto dovrà affrontare però sin da subito una situazione abbastanza difficile a Roma, che si trova ancora al centro dell’inchiesta su Mafia Capitale e che ha stravolto un po’ tutti gli equilibri, sia criminali che politici. Ma a riguardo Gabrielli dice: “Ma io ho una formazione “sbirresca”: amo prima leggere le carte e solo allora fare una valutazione. Oggi però, prima di parlare di ogni altra cosa voglio dire grazie alla Protezione civile, al Dipartimento e all’intero Sistema Nazionale. Questi anni mi hanno arricchito”.

Il prefetto inizierà subito con appuntamenti importantissimi, dove la vigilanza sarà massima, come quello di oggi della Via Crucis di Papa Francesco ai Fori imperiali; quello di sabato con la partita di campionato della Roma contro il Napoli; e domenica con la Messa del Pontefice a San Pietro per Pasqua.

Il sindaco della Capitale Ignazio Marino è molto contento della nomina di Franco Gabrielli a prefetto di Roma, e per lui ha solo parole di stima: “è una bella notizia, prima di tutto per la città. Non ho bisogno di spendere troppe parole per Gabrielli: è un uomo delle istituzioni, competente, di grandissima efficienza, capace di affrontare i problemi e le situazioni più difficili come testimoniano il suo lungo lavoro e, in ultimo, la guida della Protezione Civile nazionale in momenti non certo facili”. “Possiede quel dono della concretezza che chi, come me, è abituato a lavorare sulla realtà quotidiana apprezza grandemente. Ho avuto occasione di chiamarlo per rivolgergli i miei auguri e abbiamo deciso di incontrarci subito in Campidoglio per un primo scambio sulle principali esigenze strategiche della capitale. Roma è una grande e complessa città, una città speciale. Per questo il lavoro delle diverse istituzioni deve sapersi intrecciare: la collaborazione, la condivisione delle scelte pur nel rispetto dei diversi ruoli istituzionali è uno strumento essenziale per affrontare e risolvere i problemi”, ha concluso il sindaco.