SkyTran_Seattle2

Potrebbe sembrare un film di fantascienza, ma il desiderio di poter guidare un’auto volante si avvicina sempre di più alla realtà. Sta infatti per arrivare lo SkyTran, un circuito sopraelevato di binari, lungo circa 500 metri, con autovetture volanti pilotate da un computer. I cittadini israeliani di Tel Aviv saranno i primi, a partire dal prossimo anno, ad avere la comodità di sorvolare il traffico quotidiano. Questi veicoli saranno in grado di raggiungere una velocità di circa 240 Km/h ad un’altezza di poco più di sei metri dal suolo. Le mini macchine volanti ospiteranno due passeggeri per abitacolo che, direttamente dal loro smartphone, prenoteranno la navicella, e una volta a bordo potranno addirittura selezionare la stazione d’arrivo. Il progetto, messo a punto dall’azienda californiana SkyTran, ha già incuriosito non pochi Paesi e con molta probabilità avvieranno i lavori anche a San Francisco, a Tolosa e a Kerala, in India. Una vera rivoluzione nel mondo dei trasporti, che ha come scopo primario ridurre il traffico urbano e consentire la trasformazione delle città in ambienti più verdi. E non meno importante è il fatto che tale sistema potrà favorire di molto le amministrazioni comunali, che così affronteranno meno spese rispetto al pesante investimento cui avrebbero dovuto far fronte nella costruzione e nella manutenzione dei tunnel sotterranei o di linee urbane di superficie. L’unica cosa su cui ci sarebbe da ridire è il costo del biglietto, che sarà leggermente più caro di quello di un normale autobus. Ma non ci saranno sicuramente i ritardi o le attese interminabili sotto la pioggia, e quindi arrivare in tempo a lavoro o in qualsiasi altra destinazione potrebbe valerne la spesa.