linkin park

Sold out a Milano la scorsa estate e adesso ritornano in Italia con l’attesissimo concerto che farà unica tappa al Rock in Roma, domenica 6 settembre 2015. Stiamo parlando di una delle rock band più amate del mondo, i Linkin Park. Dopo 10 anni dalla loro ultima performance in Italia, i Linkin Park sono tornati in grandissima forma la scorsa estate, regalando rock puro a 40.000 persone all’ippodromo del Galoppo di Milano, che sono anche state coinvolte in un indimenticabile Flash Mob. Quest’anno il gruppo statunitense di Los Angeles si esibirà invece all’ippodromo delle Capannelle e sarà ospite speciale della rassegna che quest’anno vede tra i protagonisti anche i Muse. I Linkin Park, che vantano oltre 60 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, non deluderanno di certo le aspettative dei loro fan italiani e, come fanno in tutti i loro concerti e come ricorda il The Guardian, “incendieranno la folla e lo faranno alla grande”.

Nella Capitale, proporranno il loro primo show da headliner che sarà composto da tutti i loro più grandi classici, oltre che dai nuovi successi del sesto album della band, intitolato “The Hunting Party”. I fan attenderanno con ansia Chester Bennington , la voce principale; Mike Shinoda, voce, tastiera e chitarra; Brad Delson, alla chitarra; Phoenix , al basso; Rob Bourdon, batteria; e Joe Hahn, giradischi, per poter cantare insieme a loro a tempo di rock successi intramontabili come “Leave out all the rest”, “In the end”, “Papercut”, “Numb”, “Crawling” e “One step closer”. Nel repertorio saranno incluse senza dubbio anche “The Final Masquerade”, “Guilty all the same” e “Rebellion”.

I biglietti saranno disponibili dalle ore 10:00 di venerdì 27 febbraio sul circuito Ticketone e dalle ora 10:00 di lunedì 2 marzo in tutti i punti vendita Ticketone e negli altri punti vendita autorizzati.

Acclamati e seguitissimi da ormai 15 anni, i Linkin Park hanno debuttato nel mondo discografico nel 2000 grazie all’album Hybrid Theory. Si sono aggiudicati due Grammy Award e numerosi dischi di platino e oggi, in un mondo dove ormai regnano i social network, risultano essere la più grande band su Facebook con più di 67 milioni di fan. La band americana mixa sonorità metal all’hip hop, all’elettronica e all’alternative rock, e si avvale spesso nello stesso brano di due voci, di cui una si occupa della parte rappata.

Dopo Hybrid Theory, producono Meteora (2003), in Minutes to Midnight (2007), A Thousand Suns (2009), Living Things (2012), e ancora Reanimation e Recharghed, album remix. Ultimo il grintoso The Hunting Party, dove la band ritorna alle origini attingendo dalle esperienze del passato per creare il suono del futuro.