Il film sarà prodotto da Indiana Production insieme a Web Star Channel ed è previsto per il prossimo autunno. Insieme a Faviij in Game Therapy ci sarà un’altra star del web: Clapis

Favij

Dal web alla sala cinematografica. Ormai Lorenzo Ostuni, in arte Favij, punta in alto. E su di lui punta anche la Indiana Production, recente dai successi di Il capitale umano e Nessuno si salva da solo, che produrrà insieme a Web Star Channel “Game Therapy” con l’intenzione di portare al cinema i tre milioni di adolescenti che seguono costantemente il loro divo del web, Favij appunto, ma anche Clapis e Zoda. L’investimento è davvero grosso, si parla di 2 milioni e 200 mila euro. Alla regia l’esordiente americano Ryan Trevis, mentre il produttore è Marco Cohen che ha detto: “In Game Therapy il mondo dei ragazzi è raccontato attraverso la loro passione per il gaming. Si parla di realtà virtuali, ma anche di come si diventa grandi”.

Favij ha solo 19 anni ed è la webstar più in voga del momento. Diventato famoso sul canale video di Google grazie ai suoi infiniti filmati in cui commenta e testa diversi videogiochi, ha un milione e mezzo di sottoscrizioni al suo canale YouTube, e quasi 6 milioni di visualizzazioni per il suo video più popolare. Un successo immediato e stratosferico che adesso ha dato spunto anche per un film.

Favij durante un’intervista ha rivelato che non sarà l’unico protagonista. Con lui anche Clapis, divenuto famoso grazie alla sua nota serie sui selfie proposti nelle occasioni più bizzarre. Il 19enne, ancora incredulo per tutto il suo successo e per questa nuova esperienza da attore, racconta in breve la storia di Game Therapy. “Io sono una sorta di genio timido dei videogiochi. Facendo credere all’amico Clapis che uso una macchina per disintossicarlo dalla dipendenza da videogiochi, invece l’effetto sarà contrario. Lo spedisco in un mondo virtuale, come il Morpheus di Matrix . Sarò costretto a seguirlo per salvargli la vita. Ci saranno scene d’azione: io e Clapis ci stiamo seriamente allenando con il kung fu. Certo, io ho il fisico da ‘topo da consolle’, faccio fatica”.

“L’uscita di Game Therapy è prevista per l’autunno. Questo è un film figlio del web. I ragazzi oggi sono lì, non davanti alla tv. E amano anche il cinema, ci sono youtubers fissati con i film”, ha detto Favij spiegando anche il messaggio del film, e cioè che “la vita vera è meglio del pc”. “La società di oggi si basa troppo sui social. Ma bisogna godersi la vita” ha concluso la star del web.