Si tratta di un’idea alquanto bizzarra e criticata attuata da un reverendo dell’Arizona, tale Scott Larson.

Dopo essersi autoproclamato maggior esperto mondiale in fatto di esorcismi, con un numero che va oltre ai 20.000 in 40 anni, il noto reverendo vuole utilizzare le video-chiamate via skype per aiutare e intervenire a distanza sui posseduti dal demonio, liberandoli dalla presenza dello spirito maligno. Innumerevoli le critiche e le polemiche, soprattutto da parte di Isaac Kramer, direttore dell’associazione internazionale cattolica degli esorcisti che afferma impossibile tutto ciò: “se una persona è veramente posseduta, il demone non gli consentirà certo di sedersi davanti al computer”. Il furbastrello inoltre viene accusato di speculazione, in quanto approfitterebbe della debolezza psicologica delle persone, che prima della fine del servizio online si vedono costrette a sborsare 265 dollari per ogni ora necessaria.