È uscito ieri il nuovo singolo di Enrico Nigiotti, tratto dall’album d’esordio “Qualcosa da decidere”, dove il giovane cantautore si mette letteralmente a nudo creando “una metafora dell’accettazione di quello che si è, del seguire la propria strada, senza vergognarsi mai”

Enrico Nigiotti

La partecipazione ad Amici nel 2009 è stato un trampolino di lancio ben riuscito per Enrico Nigiotti, che si è subito dedicato allo studio e alla scrittura di nuovi brani maturando molto e arrivando quest’anno al Festival di Sanremo partecipando alla sezione giovani. Adesso si gode il successo con la pubblicazione di “Ora che non è tardi”, il nuovo singolo in radio da ieri, venerdì 8 maggio. Il brano è estratto dall’album d’esordio “Qualcosa da decidere” ed è accompagnato dal video in bianco e nero diretto da Franco Cristaldi, dove Enrico si mette “a nudo” (nel vero senso della parola). Il giovane cantautore compare da solo sul set a sfondo bianco, con la sua chitarra. La scena di “Ora che non è tardi” si apre con la sua immagine mentre canta in jeans e camicia e termina infatti con una sua inquadratura completamente nudo, ‘coperto’ solo dalla sua chitarra. E questa nudità dovrebbe essere una metafora dell’accettazione di quello che si è, “del seguire la propria strada, senza vergognarsi mai”.

“La canzone è un invito a perseguire la propria realizzazione personale o professionale senza timori e anche con un po’ di faccia tosta”, ha detto Enrico Nigiotti. “Dedico questa canzone a tutti quei ragazzi che, come me, cercano di intraprendere la strada alla quale si sentono destinati”, ha aggiunto. Il cantautore, dopo la 65° edizione del Festival di Sanremo, è in giro per l’Italia come opening act del tour di Gianna Nannini, e sarà presente nel cast del nuovo film di Paolo Virzì, le cui riprese inizieranno in Toscana nei prossimi mesi.