Non è un pesce d’aprile, all’inizio di aprile verranno diminuiti i costi per le bollette di luce (-1,1%) e gas (%-4%)

bollette
Lo ha deciso l’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, con l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela per il prossimo trimestre 2015. A partire dal primo di aprile verranno registrati dunque ribassi per l’energia elettrica e gas, ma il maggior calo interesserà soprattutto il metano. Le tariffe erano già state abbassate durante il primo trimestre del 2015. Buone notizie, dunque, per i consumatori che, dovrebbero poter risparmiare circa 75 euro a famiglia. Il decremento per l’energia elettrica dipende dalla diminuzione dei costi per l’acquisto della “materia energia” nei mercati all’ingrosso, mentre il calo per il gas è dovuto alle quotazioni tendenzialmente più basse per il venir meno delle importanti consegne invernali.

Il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, è molto soddisfatto. Si tratta di una buona notizia per le famiglie italiane che risparmieranno sulle fatture energetiche, anche se sulle bollette gravano ancora tasse eccessive. Su ogni fattura infatti, le tasse incidono per il 36% contro il 20% della media Ue. Sempre secondo Rienzi, devono essere ridotti ulteriormente gli oneri e gli extracosti delle bollette.

Secondo Coldiretti, la riduzione delle tariffe energetiche è importante per le famiglie, ma anche per il contenimento dei costi delle imprese. In momenti di crisi, il contenimento delle spese aumenta il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie e riduce i costi delle imprese particolarmente rilevanti per l’agroalimentare.