Emma Bonino è apparsa in pubblico, per la prima volta dopo la cura per combattere il cancro ai polmoni, al convegno “Come cambia il mondo” mantenendo la sua parola di non lasciare la politica nonostante la malattia

emma bonino

Emma Bonino torna a farsi vedere in pubblico dopo la cura per combattere il cancro ai polmoni che l’ha colpita. L’annuncio della sua malattia fu dato a gennaio, in diretta da Radio radicale. Subito dopo la Bonino aveva dichiarato: “Non ho intenzione di rinunciare all’attività politica, io non sono la mia malattia”. E così ha mantenuto la sua parola. “Sono una appassionata europea, non faccio parte degli euroscettici, ma a me pare che ci sia un ritorno ad uno spirito intergovernativo”, ha esordito Emma Bonino alla sua prima uscita pubblica.

La Bonino è ritornata a dire la sua al convegno del Pd dal titolo “Come cambia il mondo”, dove si è presentata con un turbante azzurro e il sorriso e la determinazione di chi ha tutta la voglia di farcela. “A mio avviso le derive intergovernative sono molto forti, lo sono state nella crisi economica, dove la maggior parte delle misure sono state nazionali o comunque rimandate ai governi nazionali. E credo la stessa deriva si stia verificando in politica estera”, ha aggiunto riferendosi al recente vertice di Minsk sull’Ucraina. Questo nazionalismo, secondo Emma Bonino, mette in grande discussione non solo il ruolo dell’Alto rappresentate della politica estera dell’Ue, ma anche del nostro Paese.