Nello show monologhi, visual animati, guest star ed effetti scenografici con l’intento di provocare, intrattenere, scherzare e informare. Non mancano gli attacchi alla politica, alla tv e alla Chiesa. Per lui 26mila spettatori e un altro sold out previsto per questa sera al Forum Assago. Il 27 marzo sarà al Palalottomatica di Roma

Fedez

Due sold out con 26mila spettatori al Forum di Assago per il noto rapper Fedez. Orgoglioso del suo percorso e del successo ottenuto con le sue forze e con l’impegno presenta il “Pop-Hoolista Tour”, dove parla di populismo, incoerenza e meritocrazia. Musica suonata dal vivo, monologhi, visual animati, guest star ed effetti scenografici in uno show dove l’intento principale è provocare, intrattenere, scherzare e informare. Si sa che Fedez di certo non è uno che le manda a dire, ed è amato, soprattutto tra i giovanissimi, per questo. Attacca la politica, la Chiesa, la tv e tutto quello che, a suo dire, non è nel giusto, e lo fa sempre in chiave ironica. Nello show messaggi contro Matteo Salvini e Barbara D’Urso. “Metto da subito in video tutte le persone che mi hanno mandato a quel paese. Da Matteo Salvini a Maurizio Gasparri fino al critico dell’espresso Riccardo Bocca” ha detto il rapper.

Parla anche del suo rapporto con Fabrizio De Andrè, cui ha voluto regalare anche un contributo video: “Ha accettato il mio invito e sinceramente pensavo che mi dicessi di no. Con Francesco ci sentiamo molto spesso e per me è stata una grande scoperta. Lo immaginavo come un orso, un eremita della musica, in realtà è tutt’altro. Dopo X-Factor ho cominciato a sentirlo di notte e ho scoperto un tipo di musica e anche di scrittura a cui non mi ero mai approcciato. Mi ha aperto un mondo”.

Tira in ballo personaggi della tv, come Barbara D’Urso, che rappresenta come una Madonna, Belen e Cristiano Malgioglio, Bruno Vespa ed Emilio Fede. E nel brano “Cardinal Chic” se la prende persino con la Chiesa. Fa scendere sul palco un Rolex gigante con un crocifisso dove le braccia di Gesù sono lancette. “So che sarò tacciato di Blasfemia per aver messo Gesù Cristo dentro un Rolex, ma trovo più blasfemo che chi debba rappresentare Gesù Cristo porti il Rolex” ha detto il cantante milanese.

Non sono mancati i momenti seri, con “L’hai voluto tu”, suonata dallo stesso Fedez con la chitarra acustica, l’inno politico “Si scrive schiavitù si legge libertà”, e nel finale il momento hit con “Magnifico” e “Cigno nero”, duettate con Francesca Michielin.

Stasera si replica con un altro sold out, e il 27 marzo lo show approderà al Palalottomatica di Roma.