La scrittrice Harper Lee ha deciso di pubblicare il sequel di “Il buio oltre la siepe”, scritto più di 50 anni fa e messo poi da parte. Intitolato “Go Set a Watchman” uscirà nelle librerie il 14 luglio

harper-lee

“Il buio oltre la siepe” non sarà più l’unico romanzo pubblicato da Harper Lee. La scrittrice americana, oggi 88enne, ha infatti ripreso, nello scorso autunno, il suo secondo libro e seguito del best seller dal titolo “Go Set a Watchman”. Il libro, di 304 pagine, era stato scritto negli anni ’50 e messo da parte per mezzo secolo, fino a che la scrittrice non ha deciso di rispolverarlo e dare così un seguito alla storia. Esattamente dopo 55 anni, uscirà nelle librerie il prossimo 14 luglio pubblicato dalla casa editrice HarperCollins, con la previsione di una tiratura record da 2 milioni di copie.

Il best seller “Il buio oltre la siepe” valse all’autrice Harper Lee il premio Pulitzer. Dal suo romanzo fu tratto, nel 1962, l’omonimo film, prodotto da Alan J. Pakula e diretto da Robert Mulligan. La pellicola, che vedeva l’interpretazione di Gregory Peck nei panni di Atticus Finch, all’epoca conquistò ben tre Oscar (Miglior attore protagonista, Migliore sceneggiatura non originale e Migliore scenografia). In “Go Set a Watchman” ci sarà ancora come protagonista Scout Finch, una specie di alter ego della stessa scrittrice da adulta, che venti anni dopo, ritorna in Alabama da New York.

Il buio oltre la siepe ha venduto oltre quaranta milioni di copie in tutto il mondo e affrontava la tematica dell’odio razziale esistente negli Stati Uniti durante gli anni Trenta, attraverso il racconto dell’ingiusta accusa di violenza sessuale rivolta a un giovane di colore, Tom Robinson, nei confronti di una ragazza bianca. Ad occuparsi della sua difesa in tribunale l’avvocato Atticus Finch, uomo dai saldi principi morali e decisamente antirazzista. La storia di Tom era stata seguita attentamente dai figli di Atticus, Scout e Jem Finch, dall’ingiusta accusa al processo, conclusosi con la condanna di morte dell’imputato.

Del sequel non si conosce ancora la trama, si sa solamente che la vicenda è ambientata ancora a Maycomb, piccola cittadina dell’Alabama, nella metà degli anni 50, a venti anni dagli eventi raccontati ne “Il buio oltre la siepe”. Stando a quanto reso noto dall’editore, Scout (Jean Louise Finch) tornerà in Alabama da New York per fare visita al padre Atticus, e dovrà fare i conti con problemi personali e politici. Cercherà inoltre di capire l’atteggiamento di suo padre verso la società e di venire a capo dei suoi sentimenti verso la città in cui è nata e in cui ha passato l’infanzia.