Arrestata una donna che ha minacciato di far esplodere l’edificio fingendosi Hayat Boumeddiene. Per lei due anni di carcere e 30.000 euro di multa per falso allarmismo

disneyland paris

Questa mattina è scattato l’allarme a Disneyland Paris, che ha fatto evacuare l’intera struttura e partire i dovuti controlli. Fortunatamente si è trattato solo di un falso allarme, uno scherzo di cattivo gusto ingegnato da una giovane ospite di uno degli hotel del parco dei divertimenti. Affacciandosi alla finestra avrebbe urlato di essere Hayat Boumeddiene, la compagna ricercata di Amedy Ciulibaly, uno dei terroristi protagonista del sequestro di ieri a Parigi, e minacciato di fare esplodere l’edificio. A riferirlo il sito del quotidiano Le Parisien, citando alcune fonti giudiziarie. Gli agenti della sicurezza interna hanno richiesto l’arrivo della polizia che, prontamente, è riuscita a fermare la ragazza. Lunedì mattina dovrà presentarsi davanti al tribunale di Meaux per il putiferio scatenato. La procura ha già fatto sapere che applicherà massima severità a questo caso e a tutti gli eventuali casi analoghi che dovessero verificarsi nei giorni a venire. Potrebbe infatti rischiare fino a due anni di carcere e 30.000 euro di multa.