La sparatoria è avvenuta tra due bande criminali rivali, nei sotterranei del frequentatissimo centro commerciale danese. Coinvolte otto persone, tre delle quali sono rimaste ferite

polizia danese

Al Field’s Shopping Center della capitale c’è stata una tragica sparatoria che ha seminato panico nel frequentatissimo centro commerciale di Copenaghen. In un primo momento l’allarme ha portato a pensare che si trattasse di un attacco terroristico, ma adesso risulta che questo orribile episodio sia dovuto ad uno scontro tra due bande criminali. Le persone coinvolte sarebbero in tutto otto, e tre risultano i feriti, due dei quali sono stati arrestati. Un portavoce ha specificato che i tre sono stati colpiti rispettivamente alla schiena, all’addome e ad un braccio nel corso della sparatoria avvenuta nel parcheggio del centro commerciale più grande della Danimarca, situato sull’isola di Amager. Le condizioni di salute delle persone coinvolte non sono state ancora rese note, ma è stato subito accertato dalla polizia danese che si sia trattato di una rivalità, ormai arrivata al limite, tra due bande criminali.

I dipendenti dei negozi del centro commerciale hanno riferito che il sistema degli altoparlanti non ha annunciato nulla e mentre nei parcheggi sotterranei si consumava la sparatoria, i clienti hanno continuato a fare shopping come se nulla fosse. La polizia è arrivata subito sul posto e ha vietato alle persone di avvicinarsi all’area del centro commerciale e ovviamente al parcheggio sotterraneo.