Come indossare gli apparecchi acustici intrauricolari o endoauricolari

Gli apparecchi acustici intrauricolari o endoauricolari sono di piccole dimensioni e proprio per questo motivo sono adatti solo nel caso in cui soffriate di deficit uditivi di lieve entità: non riescono infatti a garantire una elevata amplificazione del suono. Si tratta di apparecchi che, proprio grazie a queste loro ridotte dimensioni, possono essere posizionati direttamente all’interno del condotto uditivo, cosa questa che li rende pressoché invisibili dall’esterno. Solitamente sono anche realizzati in un colore molto simile a quello della pelle, proprio per garantire una loro se possibile ancora maggiore discrezione. Come è facile capire, si tratta quindi della scelta ideale anche per tutti coloro che non se la sentono di sbandierare il loro problema ai quattro venti e che desiderano poter tenere questo piccolo segreto tutto per sé. Ma come indossare gli apparecchi acustici intrauricolari o endoauricolari? A differenza di ciò che potreste, pensare si tratta di un’operazione molto semplice:

Prendete l’apparecchio acustico tra le dita, prestando attenzione affinché l’apposito contrassegno colorato, solitamente presente su queste tipologie di apparecchi, sia rivolto verso l’alto. Inserite in modo delicato la punta dell’apparecchio nel condotto uditivo. Tirate il vostro padiglione auricolare verso l’esterno per fare in modo che il condotto uditivo si allarghi leggermente. Non c’è bisogno ovviamente di tirare in modo violento, basta un tocco delicato per riuscire nell’impresa.

Adesso avete la possibilità quindi di inserire l’apparecchio più in profondità, cercando sempre di seguire quella che è la naturale conformazione del vostro condotto e ruotando leggermente l’apparecchio in caso ne sentiate la necessità. Se avete bisogno di indossare l’apparecchio in entrambe le orecchie e se i due apparecchi sono stati settati diversamente l’uno dall’altro, è molto importante che sappiate distinguerli adeguatamente, per riuscire ad ottenere il risultato sperato.

Ci sentiamo in dovere di ricordare che almeno le prime volte potreste provare un leggero fastidio: dopotutto si tratta di un corpo estraneo. Con il passare del tempo, vi abituerete alla sua presenza. Ma come togliere l’apparecchio? Per togliere l’apparecchio dovrete allargare semplicemente il vostro padiglione e sfilarlo, ruotandolo leggermente se necessario. Ricordate che è sempre bene riporre l’apparecchio nella sua custodia, per evitare che possa cadere o che possa rovinarsi.

Ci rendiamo perfettamente conto che a prima vista può sembrare complesso, ma è importante ricordare che, grazie al portale InfoUdito è possibile trovare un centro acustico specializzato a voi vicino, nel quale avrete a disposizione personale qualificato e disponibile, pronto ad insegnarvi al meglio come indossare il vostro apparecchio e anche come toglierlo quando ne sentite la necessità. Vedrete che imparerete subito e che non avrete più alcun tipo di perplessità o di problema.