Una donna di 38 anni è stata arrestata a Zafferana Etnea con l’accusa di tentato omicidio nei confronti della figlia 19enne. Non sopportava la sua relazione con un uomo più grande.

112

Catania, presa a martellate nel sonno dalla madre

Una donna di 38 anni aggredisce la figlia durante il sonno prendendola a martellate. È successo nel catanese, a Zafferana Etnea, domenica 28 settembre. L’allarme l’ha lanciato la donna stessa che si sarebbe recata dai carabinieri sporca di sangue e convinta di aver ucciso la figlia. L’aggressione è dovuta al fatto che la donna non sopportava la relazione sentimentale della figlia 19enne con un uomo molto più grande.  Fortunatamente la ragazza è riuscita a cavarsela, nonostante le gravi ferite riportate alla testa e alle braccia, grazie all’intervento tempestivo dei soccorsi che l’hanno trasferita all’ospedale di Giarre. La madre adesso è stata rinchiusa nel carcere di Piazza Lanza a Catania e accusata di tentato omicidio.