La pattinatrice, accusata di complicità e omessa denuncia nell’inchiesta sulla positività dell’ex fidanzato Alex Schwazer, è stata condannata a 1 anno e 4 mesi di squalifica dalle gare

carolina

Il dibattimento sul caso della pattinatrice Carolina Kostner si è concluso, dopo circa quattro ore, davanti alla II Sezione del Tribunale nazionale antidoping. Accusata di complicità e omessa denuncia riguardo alla positività dell’ex fidanzato Alex Schwazer, la Procura antidoping del Coni aveva chiesto inizialmente per lei una squalifica di quattro anni e tre mesi, poi riformulata a due anni e tre mesi adeguandosi secondo il nuovo principio “lex mitior”, ossia una norma più lieve. La difesa voleva invece il proscioglimento da ogni accusa. Luigi Fumagalli, presidente della corte, ha riconvocato le parti per la sentenza. Alle 16:30 di questo pomeriggio la Kostner è stata condannata a un anno e quattro mesi di squalifica. La sentenza ha effetto immediato, per cui il periodo di interdizione dalle gare inizia da oggi stesso. La campionessa olimpionica dovrà pagare anche una multa da mille euro. “Sono molto amareggiata. Molto delusa. Ma anche determinata nell’andare fino all’ultimo grado di giustizia”, ha detto la Kostner dopo aver appreso della sentenza. “Di più non aggiungo. Voglio prima leggere le motivazioni e poi ci saranno altre cose da dire”, ha aggiunto la pattinatrice azzurra. “Se penso di aver subìto un’ingiustizia? Certo che si”, ha poi concluso prima di allontanarsi dal Tribunale Nazionale Antidoping che l’ha squalificata per 1 anno e 4 mesi.

I legali dell’atleta altoatesina, che si è sempre dichiarata innocente, hanno comunicato subito la loro intenzione di fare ricorso al Tas, il Tribunale Arbitrale dello Sport internazionale di Losanna. “Non ci aspettavamo una condanna. Abbiamo citato delle sentenze del Tas che dicono che ci vuole la piena consapevolezza dell’illecito e non c’era nessuna piena consapevolezza. Non ci aspettavamo che venissero smentite sentenze precedenti del Tas”, ha detto l’avvocato Giovanni Fontana, dopo la severa condanna inflitta a Carolina nell’ambito dell’inchiesta sulla positività al doping dell’ex fidanzato e marciatore Alex Schwazer.

carolina kostner