Fermati dalla polizia 25 presunti membri dell’Isis a Sydney e Brisbane.

800 i poliziotti che hanno partecipato, nella più grande operazione antiterroristica australiana, all’arresto di 15 jihadisti, che nelle ultime settimane sembrano avvicinarsi sempre più al mondo virtuale con i loro video filmanti scene spietate di terrore. Questa volta, però, fortunatamente vengono fermati prima di compiere l’atto disumano. La loro intenzione, era infatti, quella di eliminare un civile a caso a Sidney, avvolgerlo in una bandiera dello Stato islamico e decapitarlo. Il tutto sempre davanti alle telecamere, mezzo con cui seminano terrore da ormai parecchi giorni. L’allerta contro queste continue minacce terroristiche adesso è sempre maggiore.