Sergio Mattarella esprime la sua solidarietà alle famiglie delle vittime dell’attentato a Tunisi e assicura: “L’Italia non si farà intimidire. Lotteremo contro ogni forma di terrorismo”

Mattarella

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo aver appreso del tragico attentato terroristico al Museo del Bardo di Tunisi ha voluto esprimere tutta la sua solidarietà alle vittime e alle loro famiglie. “Ho appreso con sgomento dell’attacco terroristico perpetrato oggi a Tunisi, che ha causato numerose vittime e molti feriti e nel quale sono rimasti tragicamente coinvolti alcuni connazionali. Esprimo, a nome mio personale e di tutto il popolo italiano, la più netta e ferma condanna per un gesto vile e odioso, commesso ai danni di persone inermi, in spregio alle più elementari norme di convivenza civile e rispetto della vita umana” ha detto il Capo di Stato.

“La mia solidarietà, in queste ore dolorose va alle vittime e alle loro famiglie. Un pensiero particolare desidero rivolgere a tutti gli italiani rimasti coinvolti nei tragici fatti. Siamo vicini al popolo tunisino e alle sue istituzioni politiche che in questi anni hanno dimostrato di voler vivere in un Paese tollerante, aperto al dialogo e alla democrazia” ha aggiunto. Per Mattarella quello di oggi “è stato un gesto di inaudita violenza che non può, e non deve, trovare spazio nel mondo contemporaneo”.

“L’Italia non si farà intimorire da atti tanto barbari e continuerà a lavorare con determinazione, insieme alla comunità internazionale, contro ogni forma di terrorismo” ha promesso.