Dopo la tappa al Vaticano, le famiglie delle vittime stradali si riuniranno al Montecitorio per chiedere l’ergastolo della patente e l’introduzione del reato per omicidio stradale

mazzo_di_fiori_640x360

Oggi, mercoledì 12 novembre alle 13:30 si riuniranno in Piazza Montecitorio le Associazioni di Vittime della strada. La manifestazione si svolgerà pacificamente ed è stata fortemente voluta dalle Associazioni AVISL, Matteo La Nasa e l’Italia Vera. La vicepresidente dell’AVISL, Erina Panepucci, si dice contenta di aver ricevuto le adesioni di quasi tutte le Associazioni del nostro Paese: “Sono stata giorni al telefono per invitare tutti a Montecitorio e sono veramente soddisfatta. Solo insieme possiamo davvero fare sentire la nostra voce”, ha detto qualche ora prima dell’evento. La manifestazione anticipa di qualche giorno anche la giornata mondiale in ricordo delle Vittime della Strada voluta dall’Onu e tutte le famiglie chiamate ad aderire faranno tappa prima al Vaticano, dove saranno ricevuti da Papa Francesco. Alle 13:30 invece si presenteranno in Piazza Montecitorio per ricordare che le stragi sulla strada non si fermeranno solo con le parole, ma passando con urgenza ai fatti: “Siamo stanchi di promesse e proclami. Smettano di illuderci e agiscano, chi vuole aderire porti un fiore rosso, in segno del sangue versato sulle nostre strade quotidianamente”, ha aggiunto la socia fondatrice de l’Italia Vera Elisabetta Cipollone. Fino alle 15:00 di oggi, tutti i genitori delle innocenti vittime e non solo, chiederanno il ritiro per sempre della patente per quanti uccidono guidando in maniera sconsiderata ed irrispettosa della vita umana, e l’introduzione del reato per omicidio stradale. “Siamo qui, per chiedere con forza di approvare velocemente nuove norme”, sentenziano alcuni manifestanti. “La nostra presenza è discreta e rispettosa. Con noi, i ritratti dei nostri cari, morti sulle strade, appesi sul nostro petto, accanto al nostro cuore”, aggiungono malinconici alcuni familiari. Anni di continua lotta per loro, e non solo per chiedere giustizia, ma soprattutto per far sì che queste tragedie non accadano mai più e non danneggino improvvisamente la serenità di una famiglia.
Le associazioni che hanno aderito all’iniziativa sono:

  • Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus
  • Associazione Gabriele Borgogni Onlus
  • AGUVS SICILIA “Angeli sull’Asfalto”
  • AMCVS Associazione Mamme Coraggio e Vittime della Strada
  • Associazione Valore Donna
  • AIFVS Onlus
  • Associazione i Bambini di Flami&Ale Onlus
  • Associazione Cara Pen… by Lello Onlus
  • Associazione Vittime della strada A16 “Uniti per la vita”
  • Associazione Flavio Arconzo “Vittime della strada e della giustizia”
  • Fondazione Maurizio Cianfanelli Onlus
  • Centro di Coordinamento Nazionale AGUVS
  • Associazione Sociale e Culturale “L’INCONTRO”
  • Associazione Roberto Cocco per la sicurezza stradale