La seconda serie della banconota da 20 euro circolerà dal novembre 2015 e avrà una innovativa caratteristica: la finestra con ritratto. Mario Draghi: “Difficile da falsificare”

ecco i nuovi 20 euro

Il 25 novembre 2015 sarà messa in circolazione la nuova banconota da 20 euro. Il nuovo biglietto da 20 presenta una innovativa caratteristica, la “finestra con ritratto”, che se guardata in controluce, rivela in trasparenza e su entrambi i lati il ritratto della figura mitologica greca Europa. Questa innovazione è stata pensata apposta per rendere più difficile la contraffazione. Inoltre, come i tagli da 5 e da 10 euro già in circolazione, la seconda serie della banconota da 20 euro include un ‘numero verde smeraldo’.

La nuova serie da 20 euro è stata presentata dal presidente dell’Eurotower, Mario Draghi, presso la sede della Bce, che ha dichiarato: “La finestra con ritratto costituisce un’autentica innovazione nel settore della tecnologia delle banconote, frutto del lavoro svolto dall’Eurosistema affinché i biglietti in euro restino difficili da falsificare. Questo traguardo rafforzerà la fiducia riposta nelle banconote dai 338 milioni di cittadini che le utilizzano in tutta l’area dell’euro”. La Bce ha voluto ricordare che quella da 20 euro è la più utilizzata nella scala delle banconote in euro e spesso i commercianti al dettaglio ne verificano l’autenticità al momento dell’incasso servendosi dei vari tipi di dispositivi di controllo. Per agevolare i preparativi prima della sua introduzione nel continente, l’Eurotower e le Banche centrali nazionali hanno dato tutte le informazioni necessarie per il trattamento delle banconote ai produttori di tali apparecchiature, fornendo loro in anticipo alcuni esemplari del nuovo taglio per poter svolgere al meglio i dovuti test e predisporre eventuali adeguamenti.

La nuova serie di tutti i tagli di banconote è iniziata nel maggio 2013 con la messa in circolazione della banconota da 5 euro, mentre nel settembre del 2014 è arrivata anche quella da 10. Nel 2015 sarà quindi il turno della nuova banconota blu, fino a che non saranno programmate anche le produzioni dei nuovi biglietti da 50, 100, 200 e 500 euro.